rotate-mobile
Cronaca Latiano

Trasportava illegalmente materiale esplosivo con furgone non in regola: denunciato

Un 42enne di Latiano, G.T. è stato denunciato dalla polizia stradale di Bari Sud per trasporto e commercio abusivo di materiale esplosivo

LATIANO – Un 42enne di Latiano, G.T. è stato denunciato dalla polizia stradale di Bari Sud per trasporto e commercio abusivo di materiale esplosivo: è stato sorpreso sulla A14, all’altezza di Bitritto, con un carico di materiale pirotecnico superiore a quello dichiarato. Era diretto a un’azienda del Leccese. Il controllo risale al pomeriggio di martedì 11 settembre e rientra in un servizio mirato ai trasporti Adr (acronimo francese Accord européen relatif au transport international des marchandises Dangereuses par Route, per indicare l’accordo europeo sul trasporto di merci pericolose).

L’autocarro, un Fiat Iveco, condotto dal latianese proveniva dalla Campania. Gli agenti della stradale già da un controllo visivo hanno riscontrato delle irregolarità: il materiale esplosivo non era sistemato correttamente, “in parte in colli ed in parte alla rinfusa”. Si legge in una nota della stradale.

Da approfonditi controlli è emerso un eccesso di carico di ben 68 kg rispetto al dichiarato per un totale di oltre 213 kg. Con l’ausilio del nucleo artificieri della Polizia di Stato è stato accertato che gli artifizi ritrovati erano ben diversi da quelli indicati nel documento di trasporto e le indicazioni di sicurezza, obbligatorie per legge, erano redatte in lingua straniera.

esplosivo sequestrato-2

“Inoltre nel carico vi erano 750 spolette, necessarie per l’innesto della carica interna degli artifizi pirotecnici, del tutto clandestine, poiché non dichiarate e senza alcuna etichetta. L’accertamento è poi proseguito sull’idoneità del mezzo ed ha permesso agli agenti di riscontrare ulteriori carenze rispetto alla normativa Adr: la prescritta certificazione tecnica risultava scaduta nel 2016; mancavano gli estintori necessari per tale tipologia di trasporto ed inoltre autista e mezzo erano differenti da quelli indicati nella documentazione di viaggio”.

Inevitabile la denuncia per il conducente per il reato di trasporto e commercio abusivo di materiale esplosivo oltre la contestazione delle specifiche sanzioni amministrative per oltre 7000 euro e la decurtazione di 22 punti dalla patente.

Il mezzo è stato sottoposto a fermo amministrativo ed il materiale sottoposto a sequestro in attesa delle determinazioni della competente A.G.. Dall’inizio della settimana in corso gli specifici controlli sui trasporti di merci pericolose eseguiti dalla Polizia Stradale in ambito provinciale hanno interessato oltre 20 complessi veicolari.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasportava illegalmente materiale esplosivo con furgone non in regola: denunciato

BrindisiReport è in caricamento