rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Tre anni di indulto per Fitto

BARI - Sono stati condonati, per effetto dell'indulto, tre dei quattro anni di reclusione inflitti dal Tribunale di Bari all'ex ministro Raffaele Fitto per presunti illeciti in appalti. Lo si è appreso solo nella tarda mattinata quando il dispositivo della sentenza è stato messo a disposizione delle parti. Fitto è stato condannato a 4 anni di reclusione e a 5 anni di interdizione dai pubblici uffici per corruzione, illecito finanziamento ai partiti, e un episodio di abuso d’ufficio.

BARI - Sono stati condonati, per effetto dell'indulto, tre dei quattro anni di reclusione inflitti dal Tribunale di Bari all'ex ministro Raffaele Fitto per presunti illeciti in appalti. Lo si è appreso solo nella tarda mattinata quando il dispositivo della sentenza è stato messo a disposizione delle parti. Fitto è stato condannato a 4 anni di reclusione e a 5 anni di interdizione dai pubblici uffici per corruzione, illecito finanziamento ai partiti, e un episodio di abuso d'ufficio.

I reati sono connessi ad una tangente presunta di 500mila euro erogata a fronte di un appalto da 198 milioni di euro per la gestione di 11 Rsa, vinto dalla società di Giampaolo Angelucci. Il aveva chiesto una condanna per l'ex ministro ed ex governatore della Puglia a 6 anni e 6 mesi. Fitto è stgato invece assolto da un'altra circostanza di abuso e dall'accusa di peculato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre anni di indulto per Fitto

BrindisiReport è in caricamento