menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violano detenzione domiciliare e lockdown: tre arrestati

Si tratta di due brindisini sorpresi dalla Mobile al Sant'Elia e di un soggetto di Erchie bloccato nel capoluogo

BRINDISI – Non avrebbero potuto lasciare la loro abitazione “in tempo di pace”, figuriamoci “in tempo di guerra”. E per questo, tre persone detenute agli arresti domiciliari, due di Brindisi e una di Erchie, sono state tratte in arresto dal personale della Squadra mobile per evasione e per violazione delle norme di lockdown obbligatorio.

I primi due, C.V. di 18 anni e G.C. di 27 anni, sono stati sorpresi dai poliziotti nella piazza dove si trova la loro abitazione al quartiere Sant’Elia. Si sono giustificati dicendo di essere convinti che il piazzale fosse di pertinenza del loro appartamento, quindi che fosse lecito scendere a prendere una boccata d’aria. È scattato per entrambi l’arresto.

Il terzo, A.G. di 40 anni, si era addirittura spostato da Erchie sino a Brindisi per motivi non precisati, violando sia la misura cautelare che il divieto di movimento da un comune all’altro se non per gravi ragioni. Anche nei suoi confronti il pm di turno ha stabilito al momento la prosecuzione della detenzione domiciliare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Alimentazione

I motivi per cui il peso varia da un giorno all'altro

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento