menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due arresti dei carabinieri per condanne, uno per furto di energia

Due persone sono state arrestate dai carabinieri delle stazioni di Fasano e di Villa Castelli su ordini di carcerazione per cumulo pene, e una terza dai militari della stazione di Carovigno per furto di energia elettrica

Due persone sono state arrestate dai carabinieri delle stazioni di Fasano e di Villa Castelli su ordini di carcerazione per cumulo pene, e una terza dai militari della stazione di Carovigno per furto di energia elettrica. I carabinieri della stazione di Fasano hanno eseguito un provvedimento emesso dall'Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, nei confronti di Giovanni Sibilio, di 47 anni. Sibilio, che è stato condotto in carcere, deve espiare la pena cumulativa definitiva di un anno, 8 mesi e 24 giorni di reclusione per i reati di rapina e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, reati commessi in provincia di Brindisi nel 2011.

I militari dell’Arma di Villa Castelli hanno eseguito un provvedimento emesso dall'Ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Brindisi nei confronti di un uomo di 70 anni, di cui non sono state rese note le generalità a tutela della vittima, il quale deve espiare la pena di tre anni, 5 mesi e 26 giorni di reclusione per atti persecutori commessi nel periodo 2005-2010 nei confronti della ex coniuge. Anche costui, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Brindisi.

A Carovigno invece i carabinieri della stazione locale hanno tratto in arresto in flagranza di reato G.R., 56enne del posto, per furto di energia elettrica. I militari, assieme a tecnici Enel, nel corso di un sopralluogo hanno accertato che l'uomo, a seguito di un allaccio abusivo effettuato sulla rete pubblica dalla propria abitazione, aveva sottratto energia elettrica per un importo ancora in via di quantificazione. Su disposizione dell'autorità giudiziaria, dopo le formalità di rito, G.R. è stato rimesso in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento