Cronaca

Alcol, stupefacenti, guida senza patente: tre automobilisti denunciati

Gli episodi a Brindisi, Tuturano e Oria durante controlli dei carabinieri sulla circolazione stradale

Proseguono i controlli dell’Arma in provincia di Brindisi, finalizzati alla repressione di comportamenti a rischio per la sicurezza stradale. Tre le denunce di automobilisti negli ultimi giorni. I carabinieri della stazione di Brindisi Casale, la sera del 15 ottobre, nel corso del controllo della circolazione, lungo la strada per contrada Lobia hanno sorpreso nuovamente un 29enne del luogo alla guida del veicolo di proprietà, sprovvisto di patente di guida perché revocata. Per la recidiva l’uomo è stato deferito in stato di libertà per guida con patente revocata.

I carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana, invece, hanno segnalato all’autorità amministrativa e deferito in stato di libertà un 26enne di Erchie, che la mattina del 15 ottobre, al controllo della circolazione in via Dragonetti Bonifacio di Oria, è stato trovato in possesso di 0,5 grammi di “marijuana”. Lo stesso automobilista si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti per l’eventuale guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti. La patente di guida è stata pertanto ritirata e il veicolo sottoposto a sequestro.

I carabinieri della stazione di Tuturano, infine, la notte del 16 ottobre, nel corso del controllo della circolazione in via Stazione, hanno sottoposto il conducente di un veicolo, un 49enne di Mesagne, all’accertamento etilometrico. L’uomo è risultato positivo con un valore di 0,98 grammi per litro, superiore a quello massimo previsto dal Codice della Strada (0,5). Gli è stata ritirata la patente di guida con la conseguente segnalazione alla Prefettura, inoltre  è scattata la denuncia in stato di libertà per guida sotto l’influenza dell’alcool. Il mezzo è stato affidato al proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol, stupefacenti, guida senza patente: tre automobilisti denunciati

BrindisiReport è in caricamento