rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Mesagne

"Tre banditi in un'Audi in zona Torretta": auto trovata dopo inseguimento sino a Francavilla

La telefonata di alcuni residenti di Mesagne al commissariato e il tam tam su Facebook: nessuna traccia dei tre, all’interno oltre ad arnesi da scasso, c'erano un pc portatile, una macchina fotografica, un vassoio cesellato in argento, un vaso in cristallo, un lampadario. La scientifica a caccia di tracce di Dna

MESAGNE - "Tre banditi in un'Audi in zona Torretta a Mesagne": la chiamata al commissariato di polizia e le segnalazioni su Facebook arrivate quasi in tempo reale rispetto agli avvistamenti, hanno permesso di trovare la vettura e una serie di oggetti, da pc a vassoi in argento oggetto di furti, dopo un inseguimento sino a Francavilla Fontana. Dei tre uomini che più persone hanno indicato come occupanti dell'Audi, al momento nessuna traccia, ma non è escluso che possano essere identificati nel caso in cui gli agenti della Scientifica dovessero riuscire a isolare e repertare tracce di Dna.

refurtiva-2

Fondamentale per i poliziotti, è stata la descrizione del modello dell'auto e dei numeri della targa. Secondo alcuni testimoni, uno dei tre "suonava al citofono delle abitazioni per chiedere delle informazioni e poi si allontanava". Gli agenti del Commissariato hanno intercettato, proprio in zona Torretta, l’auto che però aveva un numero di targa differente. Ne è nato un inseguimento: l'Audi ha imboccato la strada per San Vito dei Normanni, effettuando sorpassi azzardati.

audi01-2

Dopo aver attraversato il comune di Latiano, l'auto ha proseguito per San Michele Salentino e poi per Francavilla Fontana e qui è stata trovata, parcheggiata, in via Roma. L'Audi è stata portata in Commissariato per gli accertamenti di rito con la Polizia Scientifica. All’interno, oltre ad arnesi atti allo scasso, c'erano un pc portatile, una macchina fotografica, un vassoio cesellato in argento, un vaso in cristallo, un lampadario ed altri oggetti che sono ancora al vaglio degli inquirenti al fine di stabilire con esattezza la loro provenienza che, verosimilmente, è di natura illecita. All’interno della stessa auto c'erano altre targhe che erano state segnalate dai cittadini, a riprova del modus operandi dei malviventi che le utilizzavano per  depistare le forze dell’ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tre banditi in un'Audi in zona Torretta": auto trovata dopo inseguimento sino a Francavilla

BrindisiReport è in caricamento