Sosta su stallo per disabili e offese ai vigili sui social. Denunciati

Tre "leoni da tastiera", uno di Ostuni e due della Città della Selva, risponderanno di diffamazione della Polizia locale di Fasano

FASANO – I “leoni da tastiera” non lo vogliono proprio capire: diffamare sui social è un reato, e non ci sono sconti per nessuno. Gli ultimi denunciati della serie sono un 32 enne di Ostuni e due fasanesi di 39 e 32 anni, identificati dai carabinieri della compagnia di Fasano come gli autori di post di contenuto offensivo nei confronti della Polizia locale della Città della Selva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tre risponderanno di diffamazione a mezzo stampa. Avevano pubblicato frasi pesanti nei confronti di due agenzi della Polizia locale che il 23 dicembre 2019 avevano multato a Fasano il proprietario di una vettura parcheggiata – come spesso accade anche nella nostra provincia, purtroppo – su uno stallo riservato alle persone disabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento