menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione, spaccio e truffe online: tre persone denunciate

Un indagato per rapina che era ai domiciliari a San Pietro, un imbianchino di Torchiarolo e una pregiudicata calabrese

San Pietro: ai domiciliari per rapina, evade e viene denunciato

I carabinieri della stazione di San Pietro Vernotico hanno denunciato in stato di libertà un 68enne del luogo, per evasione dagli arresti domiciliari. L’uomo è stato sorpreso fuori dal luogo in cui sta espiando la misura cautelare senza autorizzazione dell’autorità giudiziaria. Il 68 enne dal marzo di quest’anno si trova agli arresti domiciliari in quanto indagato per il reato di rapina n concorso con un complice, dopo essersi impossessati di cinque fusti di olio dal garage di un’abitazione di Castrignano dei Greci (Lecce).

Caserma carabinieri San PietroPer garantirsi  la fuga, i due  a bordo di un’autovettura acceleravano la marcia tentando di speronare l’auto di servizio dei carabinieri intervenuti sul posto, tentando poi più volte nel corso dell’inseguimento di farli uscire fuori strada, perdendo però loro, alla fine, il controllo del mezzo andando a schiantarsi contro un albero di olivo. L’uomo dopo le formalità di rito è stato ricollocato nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

Torchiarolo: hascisc e marijuana in casa di un'imbianchino

stazione carabinieri Torchiarolo-2I carabinieri della stazione di Torchiarolo hanno deferito in stato di libertà un 28enne imbianchino del luogo, per detenzione al fine di spaccio di stupefacente. Nell’abitazione dell’uomo, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato rinvenuto un involucro con 45 grammi di hascisc, 3 grammi di marijuana e un bilancino di precisione, nonché materiale per il confezionamento delle dosi. Tutto il materiale, sottoposto a sequestro, era stato occultato in una cassetta di legno riposta in un armadio.

Ceglie Messapica: compra trattore online e viene truffato

carabinieri ceglie messapica-2I carabinieri della stazione di Ceglie Messapica a conclusione degli accertamenti, hanno deferito in stato di libertà per il reato di truffa una donna 31enne originaria della provincia di Reggio Calabria con a carico pregiudizi specifici. La truffatrice dopo aver messo in vendita un trattore agricolo su una piattaforma commerciale, al prezzo di 6.990, euro ha riscosso la somma richiesta mediante transazione su carta prepagata Postepay, senza poi inviare il mezzo di lavoro agricolo all’acquirente, e inoltre troncando ogni successivo contatto. La parte offesa, un 75enne di Ceglie Messapica, dopo vani tentativi effettuati di comunicare con la truffatrice, ha pertanto presentato denuncia querela presso l’Arma locale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento