Cronaca San Donaci

Tre quintali di esplosivo in casa: convalida arresto e ritorno in libertà

Torna in libertà il pensionato settantenne di San Donaci che custodiva nel proprio appartamento un ingente quantitativo di polvere da sparo (poco meni di tre quintali), arrestato nei giorni scorsi dai militari della tenenza della Guardia di Finanza di S.Pietro Vernotico

SAN DONACI - Torna in libertà il pensionato settantenne di San Donaci che custodiva nel proprio appartamento un ingente quantitativo di polvere da sparo (poco meni di tre quintali), arrestato nei giorni scorsi dai militari della tenenza della Guardia di Finanza di S.Pietro Vernotico, al termine di una perquisizione, preceduta ovviamente dall'acquisizione di elementi indiziari a carico della perdsona in questione, e di altri due indagati rimasti a piede libero.

Il pm presente alla convalida del provvedimento restrittivo, svoltasi lunedì mattina, il sostituto procuratore Iolanda Chimienti, aveva chiesto la conferma del provvedimento degli arresti domiciliari. Il giudice delle indagini preliminari Maurizio Saso ha invece accolto le argomentazioni del difensore del pensionato, l'avvocato Rocco Vincenti, e pur convalidando il provvedimento adottato dalle "fiamme gialle" nella flagranza del reato, ha disposto la remissione in libertà dell'indagato.

La condotta del settantenne (la polvere da sparo era detenuta per la ricarica delle cartucce da caccia, forse da rivendere in nero ritiene la Finanza) è stata considerata occasionale e non reiterata, e una eventuale condanna (perchè comunque un giudizio ci sarà) comporterebbe la sospensione condizionale della pena. Pertanto la detenzione cautelare non è necessaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre quintali di esplosivo in casa: convalida arresto e ritorno in libertà

BrindisiReport è in caricamento