menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre rapine in due settimane nello stesso paese, denunciato minorenne

E’ un 17enne di Oria il responsabile di tre rapine messe a segno nelle ultime due settimane. Si tratta di D.D.S., a individuarlo gli agenti della Squadra mobile della questura di Brindisi nell’ambito di una specifica attività info-investigativa operata sul territorio alla luce degli ultimi episodi delittuosi verificatisi sia in città che in provincia. Le rapine, ormai, sono quasi all'ordine del giorno e per questo le forze dell'ordine hanno intensificato i controlli. 

ORIA – E’ un 17enne di Oria il responsabile di tre rapine messe a segno nelle ultime due settimane. Si tratta di D.D.S., a individuarlo gli agenti della Squadra mobile della questura di Brindisi nell’ambito di una specifica attività info-investigativa operata sul territorio alla luce degli ultimi episodi delittuosi verificatisi sia in città che in provincia. Le rapine, ormai, sono quasi all'ordine del giorno e per questo le forze dell'ordine hanno intensificato i controlli. 

Il 17enne è responsabile di tre colpi messi a segno, rispettivamente nei giorni 18 e30 novembre  e 1 dicembre a Oria. È stato individuato grazie alla meticolosa conoscenza del territorio, abbinata ai riscontri emersi dalle pregresse attività investigative, nonché la visione di alcuni fotogrammi estrapolati da alcuni sistemi di videosorveglianza presenti nei luoghi delle rapine.

È stato lo stesso minorenne, probabilmente vistosi braccato, a presentarsi presso gli uffici della Squadra Mobile per ammettere le sue responsabilità. Nel corso dell’interrogatorio opportunamente concordato con il pubblico ministero presso la Procura dei Minori, Anna Carbonara, a fornire piena confessione dinanzi ai fatti contestategli, permettendo anche agli investigatori di recuperare l’abbigliamento utilizzato per commettere uno degli assalti, nonché una pistola scacciacani semiautomatica, utilizzata. D’intesa con il sostituto procuratore presso il Tribunale dei Minori titolare delle indagini è stato denunciato in stato di libertà e riaffidato ai genitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento