menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La bomba di mortaio presso Cellino San Marco

La bomba di mortaio presso Cellino San Marco

Trovata e distrutta bomba di mortaio

CELLINO SAN MARCO – Un ordigno bellico inesploso, con tutta probabilità risalente alla Seconda guerra mondiale è stato rinvenuto mercoledì scorso nelle campagne di contrada “Li Veli” a Cellino San Marco durante alcuni lavori di smottamento del terreno messi in opera in un appezzamento di proprietà di un cittadino cellinese. Si trattava di un proiettile da mortaio di origine italiana del calibro di 81 millimetri.

CELLINO SAN MARCO - Un ordigno bellico inesploso, con tutta probabilità risalente alla Seconda guerra mondiale è stato rinvenuto mercoledì scorso nelle campagne di contrada "Li Veli" a Cellino San Marco durante alcuni lavori di smottamento del terreno messi in opera in un appezzamento di proprietà di un cittadino cellinese. Si trattava di un proiettile da mortaio di origine italiana da 81 millimetri.

Sul posto, subito dopo il rinvenimento della bomba, sono giunti i carabinieri della locale stazione e poi gli artificieri del Genio che lo hanno fatto brillare. Durante le fasi che hanno portato alla deflagrazione, la zona dove hanno operato gli artificieri è stata transennata e interdetta al traffico.

Un ruolo importante è stato svolto dai volontari del Gruppo comunale di protezione civile di Cellino San Marco e dagli agenti della polizia municipale che, mentre i carabinieri e gli esperti si occupavano dell'ordigno, hanno tenuto alla larga i curiosi evitando eventuali ferimenti. La bomba è stata fatta brillare intorno alle 13.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento