rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Trovata nelle campagne fasanesi Porsche Cayenne carbonizzata

FASANO – Potrebbe essere stata usata per mettere a segno qualche atto criminoso nel Barese o nel Foggiano la Porsche Cayenne ritrovata all’alba di ieri, carbonizzata, nelle campagne tra Fasano e Savelletri. L’auto era stata rubata a Molfetta il 31 dicembre scorso al suo proprietario, Saverio Luciano Amato, un professionista di 38 anni che notato il furto, aveva sporto regolare denuncia ai carabinieri della stazione della città barese.

FASANO - Potrebbe essere stata usata per mettere a segno qualche atto criminoso nel Barese o nel Foggiano la Porsche Cayenne ritrovata all'alba di ieri, carbonizzata, nelle campagne tra Fasano e Savelletri. L'auto era stata rubata a Molfetta il 31 dicembre scorso al suo proprietario, Saverio Luciano Amato, un professionista di 38 anni che notato il furto, aveva sporto regolare denuncia ai carabinieri della stazione della città barese.

Sul ritrovamento della carcassa, resa irriconoscibile dalle fiamme di origine dolosa che l'hanno devastata, indagano i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Fasano, che sono riusciti a tracciare la provenienza del mezzo grazie al confronto col numero di telaio, difficilmente leggibile visto il poco che restava da un ammasso di lamiere fuse. Chi ha agito lo ha fatto approfittando della notte e nessuno si è accorto di niente sino a alla prima mattina, quando è passata una gazzella dalla compagnia di Fasano in contrada Abaterisi che, a poche centinaia di metri dal canile comunale, ha scorto il rottame di un auto.

Gli investigatori propendono per l'ipotesi che qualcuno abbia fatto sparire l'auto utilizzata per qualche colpo, dopo essere stata rubata, nel posto più lontano da un possibile luogo del "delitto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata nelle campagne fasanesi Porsche Cayenne carbonizzata

BrindisiReport è in caricamento