rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca Carovigno

Scarichi depuratore a Guaceto: approvata soluzione delle trincee drenanti

La guerra del depuratore di Bufalaria trova una soluzione pacifica, ed è quella ipotizzata già nella prima riunione tecnica del 7 ottobre in Regione: gli scarichi saranno dirottati dal Canale Reale a trincee drenanti superficiali. Stamani a Bari, infatti, l'Acquedotto Pugliese ha presentato una relazione idrogeologica redatta dai tecnici dell'ente e dotata di grafici illustrativi, che ha convinto - assieme alla tempistica dell'intervento - il Consorzio di gestione di Torre Guaceto

BARI – La guerra del depuratore di Bufalaria trova una soluzione pacifica, ed è quella ipotizzata già nella prima riunione tecnica del 7 ottobre in Regione: gli scarichi saranno dirottati dal Canale Reale a trincee drenanti superficiali. Stamani a Bari, infatti, l’Acquedotto Pugliese ha presentato una relazione idrogeologica redatta dai tecnici dell’ente e dotata di grafici illustrativi, che ha convinto – assieme alla tempistica dell’intervento – il Consorzio di gestione di Torre Guaceto.

Questo recapito alternativo, utile a tempo secco, verrebbe realizzato come già detto attraverso la realizzazione di trincee drenanti disperdenti sul suolo e negli strati superficiali del sottosuolo, di adeguate dimensioni, ove conferire gli attuali apporti dei reflui depurati, pari a 50 litri al secondo. Lo studio tiene ovviamente conto degli esiti delle indagini svolte sulle aree adiacenti l’impianto di depurazione stesso, entrato in funzione il 22 settembre.

Il piano operativo per trasferire il recapito dal Canale Reale alla trincee drenati è il seguente. AqP predisporrà il progetto delle trincee drenanti disperdenti che sarà presentato al Servizio Risorse Idriche e alle altre amministrazioni competenti, entro 20 giorni dalla data di oggi; la Regione Puglia, acquisito il progetto, provvederà a convocare gli enti competenti per il rilascio delle autorizzazioni necessarie.

Quindi AqP provvederà alla realizzazione dell’intervento entro i 3 mesi successivi alla data del rilascio delle autorizzazioni, con oneri a proprio carico nel rispetto della normativa vigente e con procedure di massima urgenza; parallelamente AqP proseguirà, così come stabilito nella precedente riunione del 7 ottobre, alla realizzazione della condotta sottomarina di Apani concordata con il Consorzio di gestione di Torre Guaceto, impegnandosi nella contrazione dei tempi di realizzazione.

Positivo il parere espresso dal Consorzio di gestione di Torre Guaceto, fa sapere un comunicato della Regione Puglia, tanto sulla soluzione alternativa individuata che sugli impegni assunti da Regione Puglia e AqP. Gli assessori ai Lavori pubblici e infrastrutture, Giovanni Giannini, e all’Urbanistica, Angela Barbanente, presenti anche all’incontro di oggi, hanno considerato positivamente lo spirito collaborativo che ha caratterizzato l’incontro.   

La posizione del consorzio di Gestione di Torre Guaceto. Nel pomeriggio è arrivata una nota stampa del Consorzio di gestione di Torre Guaceto, rappresentato nella riunione svoltasi in Regione dalla presidente Mariella Milani, dal consigliere di amministrazione, Cosimo Santacroce, e dal direttore, Cosimo Ciccolella.  Questi considerano i risultati raggiunti “un primo passo verso la soluzione del problema”. 

“La realizzazione delle trincee drenanti disperdenti, quale destinazione alternativa e non complementare al Canale Reale  - si legge nel comunicato del Consorzio - è sicuramente un passo in avanti rispetto alla situazione attuale.  È anche importante l'impegno assunto da parte della Regione e dell'Aqp rispetto i tempi di realizzazione, che porteranno alla chiusura dello scarico nel Canale Reale entro circa 4 mesi, periodo durante il quale il Consorzio vigilerà attentamente sul rispetto dei tempi”. 

“Ciò premesso  - conclude il Consorzio - il Consorzio si impegna a sollecitare ancora una volta la realizzazione, nel più breve tempo possibile, della condotta sottomarina, come unica soluzione valida per l'area marina protetta di Torre Guaceto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarichi depuratore a Guaceto: approvata soluzione delle trincee drenanti

BrindisiReport è in caricamento