menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovate in un casolare due auto rubate: una utilizzata per furti in abitazione

Il ritrovamento risale alla serata di sabato 10 novembre scorso ed è a opera dei carabinieri dell’Aliquota di Pronto impiego e dei colleghi della locale stazione

TURURANO – Trovato a Tuturano un deposito di auto rubate che si ritiene siano state utilizzate per commettere furti in abitazione e atti delittuosi. Il casolare al cui interno c’erano anche parti meccaniche e pezzi di carrozzeria si trova in contrada Angelini a Tuturano.

Il ritrovamento risale alla serata di sabato 10 novembre scorso ed è a opera dei carabinieri dell’Aliquota di Pronto impiego del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi e dei colleghi della stazione di Tuturano.

auto rubate tuturano2-2

Il deposito era chiuso con un grosso lucchetto: all’interno c’era un’Alfa Romeo Giulietta con targhe elvetiche intestata ad un cittadino italiano di origini leccesi, il cui furto è stato denunciato presso la stazione di Gallipoli il 10 agosto scorso.

L’auto è stata più volte segnalata nei comuni di San Pietro Vernotico, Cellino San Marco e San Donaci dove si ritiene sia stata utilizzata per commettere futi in abitazione. Circa un mese fa, inoltre, era stata intercettata da una pattuglia dei carabinieri di San Donaci sulla strada provinciale 365 in direzione Guagnano (Le): inseguita per un breve tratto di strada aveva poi fatto perdere le tracce.

auto rubate tuturano3-2

Unitamente alla Giulietta è stata rinvenuta una Fiat Grande Punto rubata tre giorni fa a Monteroni di Lecce. I veicoli sono stati trasferiti nella caserma di Tuturano per essere sottoposti a tutti i rilievi necessari a risalire agli autori dei furti e utilizzatori degli stessi. Anche le parti meccaniche e i pezzi di carrozzeria sono stati sequestrati al fine di risalire alle auto ca cui sono stati smontati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento