menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
S.I.

S.I.

Trovati 15 clandestini a Costa Morena

BRINDISI – Nascosti nel doppifondo di due furgoni imbarcati su una delle navi della compagnia Grimaldi proveniente dalla Grecia.

BRINDISI - Nascosti in spazi profondi poco più di 40 centimetri ricavati nella parte posteriore di due furgoncini Iveco imbarcati su una delle navi della compagnia Grimaldi, la Catania, proveniente dalla Grecia. Hanno viaggiato così i 15 clandestini trovati questa mattina durante i controlli nel varco doganale di costa Morena a Brindisi.

Si tratterebbe di 13 immigrati di nazionalità somala e due afgani. Undici di questi si sarebbero dichiarati minorenni, mentre uno avrebbe la tubercolosi. Tratti in arresto per favoreggiamento all'immigrazione clandestina i due autisti dei mezzi, due cittadini di nazionalità bulgara, N.H. 29 anni ed S.I. di 37.

La scoperta è stata fatta durante una normale attività di controllo degli sbarchi, operata dai militari della compagnia della Guardia di finanza di Brindisi. A insospettire i finanzieri sarebbe stato proprio l'atteggiamento degli autisti dei due furgoni con targa bulgara: indirizzavano i controlli verso determinate parti dei mezzi cercando, palesemente, di sviare l'attenzione sulla parte posteriore dei furgoni.

I militari, insospettiti, hanno così deciso di eseguire una perquisizione più approfondita richiedendo l'intervento delle unità cinofile e degli agenti della Polizia di Frontiera. E' così che i 15 immigrati sono stati trovati, l'apertura dell'intercapedine dove erano rannicchiati era stata saldata. I clandestini hanno viaggiato senza aria e senza potersi muovere per diverse ore.

Sul posto è stata inviata un'ambulanza del 118 che ha provveduto ad accertare lo stato di salute. La maggior parte di essi ha dichiarato di essere minorenne, probabilmente per evitare di essere rispedita in Grecia. Alcuni avrebbero anche dichiarato di essere malati di tubercolosi ma saranno ulteriori accertamenti a stabilire la verità, anche riguardo all'età.

Al momento sono ancora in corso le pratiche di identificazione. I maggiorenni saranno rimandati in Grecia mentre i minorenni verranno affidati ai centri di accoglienza del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento