menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato a Grottaglie il luogotenente dei carabinieri scomparso da Brindisi

Il figlio: “E’ in stato confusionale, ma sta bene. Grazie a chi ci ha aiutato”. E' stato notato vicino a un semaforo. Non si avevano sue notizie da due giorni

BRINDISI – Incubo terminato dopo 48 ore di angoscia: è stato trovato a Grottaglie Dario De Lorenzi, 62 anni, di Brindisi, scomparso martedì scorso: “E’ in stato confusionale, ma sta bene”, dice il figlio. “Lo hanno visto vagare nei pressi di un semaforo, grazie di cuore a tutti coloro i quali hanno partecipato alle ricerche”.

Il ritrovamento

La notizia che la famiglia del luogotenente dei carabinieri, in pensione da qualche anno, aspettava con ansia è arrivata questa mattina attorno alle 11, dai militari di Grottaglie, nel Tarantino, dove si sono concentrate le segnalazioni dopo l’appello lanciato ieri sera in diretta nel corso della trasmissione Chi l’ha visto, condotta da Federica Sciarelli.

“Al momento sappiano solo che papà è in caserma e che di lui si stanno occupando i carabinieri”, dice al telefono il figlio. “Non ricorda niente, non ha saputo dire come sia arrivato a Grottaglie, l’importante è che sia stato ritrovato”. I familiari sono già in viaggio per riportarlo a casa. Nel frattempo, il luogotenente dovrebbe essere sottoposto a visita medica.

La segnalazione

Nelle ultime ore, diverse sarebbero state le telefonate che indicavano De Lorenzi nella città nota per le ceramiche. Più di qualcuno questa mattina ha raccontato agli uomini delle forze dell’ordine di averlo visto nei pressi di un semaforo ed è esattamente nel punto indicato che i carabinieri di Grottaglie lo hanno trovato. Si sono avvicinati e si sono resi conto che l’uomo era in stato confusionale.

Le immagini

Di De Lorenzi non si avevano più notizie da due giorni. Martedì scorso era stato visto all’interno di una tabaccheria del rione Paradiso, poco distanze dall’abitazione che si trova nella zona antiracket dove, proprio questa mattina, erano iniziate le ricerche con l’ausilio di cani molecolari. Aveva raggiunto l’esercizio commerciale per pagare una bolletta, l’auto – una Volkswagen di colore grigio – era rimasta  parcheggiata nei pressi dell’abitazione.

Le immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza della tabaccheria sono state diffuse dai carabinieri e si sono rivelate determinanti delle ricerche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento