rotate-mobile
Cronaca Cellino San Marco

"Mia madre truffata da finta dottoressa: ecco come due donne le hanno rubato 900 euro"

La vittima è una 91enne di Cellino San Marco. Il fatto è accaduto poco prima di mezzogiorno di ieri, lunedì 18 settembre

CELLINO SAN MARCO – Ennesima truffa ai danni di persone anziane consumata nel Brindisino a opera di malfattori senza scrupoli. La vittima è una 91enne di Cellino San Marco, le sono stati rubati tutti i soldi che aveva in casa: 900 euro. Il fatto è accaduto poco prima di mezzogiorno di ieri, lunedì 18 settembre. A rendere nota la disavventura dell’anziana nonnina la figlia: “Nella speranza di mettere in guardia più persone possibile”. 

Attorno a mezzogiorno qualcuno ha bussato a casa della 91enne: “Io ero andata via da pochi minuti, mia madre ha aperto la porta e ha trovato due donne sull’uscio, una magra, alta e bionda, indossava la mascherina, pantaloni neri e camicia a pois, l’altra mora più bassa, vestita con abiti scuri”. La bionda si è spacciata per dottoressa: “Ha detto a mia madre che dovevano compilare la domanda di accompagnamento, lei le ha fatte entrare ma ha detto che di queste cose se ne occupa sua figlia. Le hanno chiesto il mio numero, lei glielo ha dato nessuno mi ha mai telefonato”.

Una volta in casa la “dottoressa” dopo averle fatto alcune domande lasciando comunque intendere che avrebbe contattato la figlia, le ha chiesto una banconota da 50 euro: “Doveva prendere il numero di serie necessario per compilare la domanda. Così le ha detto. Mia madre è andata in camera da letto per prendere i soldi. Ma la banconota non andava bene e gliene ha chiesta un’altra. Evidentemente la complice in quel momento l’ha seguita per controllare dove aveva riposto i soldi. Mia madre per la fretta non li aveva rimessi nel cassetto ma li aveva lasciati sul comodino. Così mentre la bionda le diceva di guardare la penna, come se le stesse effettuando una visita agli occhi, l’altra si è impossessata del malloppo”. Ad attendere le due truffatrici  per strada c’era un’auto di colore bianco. 

“Quando mia madre è tornata in camera da letto per rimettere a posto i soldi ha capito che era stata truffata: le banconote erano sparite. Ha iniziato a urlare ma ormai era troppo tardi. Da quanto ho saputo nella stessa giornata di ieri la stessa disavventura è successa ad altre tre persone”. Naturalmente è stata sporta regolare denuncia contro ignoti presso la locale stazione dei carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mia madre truffata da finta dottoressa: ecco come due donne le hanno rubato 900 euro"

BrindisiReport è in caricamento