"Suo figlio ha causato un incidente, servono soldi": sventata una truffa

Vittima una donna di 83 anni. L'intervento immediato della Polizia ha fatto saltare il piano del malfattore

BRINDISI - Continuano le truffe ai danni di anziani nel Brindisino. Per fortuna la massiccia opera di informazione effettuata dalle stesse forze dell’ordine attraverso incontri con i cittadini e note diramate attraverso gli organi di informazione sta portando i frutti sperati. Nella mattinata di ieri, martedì 3 dicembre, è stato sventato l’ennesimo tentativo di truffa ai danni di un’anziana donna. L’intervento di una pattuglia della polizia inviata dal figlio ha evitato il peggio.

Un uomo spacciandosi per carabiniere, ha contattato telefonicamente la donna, una 83enne, residente nel rione Bozzano, informandola che il figlio aveva causato un incidente e che si trovava in Questura. Per il suo rilascio aveva assoluto bisogno di un’ingente somma di denaro o anche di oggetti preziosi. In breve tempo sarebbe passato un “collega” per ritirare quanto richiesto.

L’anziana donna, molto spaventata, ha raccolto tutto il denaro e gli oggetti preziosi presenti in casa. Fortunatamente però, ha avuto l’accortezza di contattare il figlio: questi intuendo che la madre stava per subire una truffa, le ha ordinato di non rispondere più al telefono e di non aprire a nessuno, in attesa del suo arrivo.

Subito dopo ha allertato la sala operativa della Questura: il pronto intervento della Volante ha messo in fuga il malvivente che nel  frattempo si era presentato al portone della malcapitata suonando ripetutamente al citofono.

Le indicazioni della Polizia 

Le truffe ai danni degli anziani sono le più odiose. Colpiscono una categoria di persone già deboli, ne feriscono l’orgoglio, ne riducono la sicurezza e l’indipendenza. Esiste un modo semplice per non cadere nelle trappole, non aprire la porta a chi non si conosce direttamente. Diffidare sempre e comunque di tutto e tutti poiché l’insidia è in agguato, dalla venditrice ambulante di calzini alla comunicazione della falsa vincita di un concorso (per riscuotere il relativo premio occorre sempre un versamento in denaro), al trucco del falso appartenente alle Forze dell’Ordine che avvisa di un problema di un parente da risolvere pagando somme di denaro.

Esistono i numeri di emergenza delle Forze dell’Ordine al quale qualcuno risponde giorno e notte; non si disturba mai. Se poi si è trattato di un falso allarme sarà solo l’ennesimo, pazienza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento