rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla Fontana

Truffa Asl: torna libero ex sindaco

FRANCAVILLA FONTANA - L’ormai ex sindaco di Francavilla Fontana, Vincenzo Della Corte, ai domiciliari per una truffa aggravata ai danni della Asl per cui lavora, è ritornato in libertà. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Lecce accogliendo l’appello degli avvocati.

FRANCAVILLA FONTANA - L?ormai ex sindaco di Francavilla Fontana, Vincenzo Della Corte, ai domiciliari per una truffa aggravata ai danni della Asl per cui lavora, è ritornato in libertà. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Lecce accogliendo l?appello degli avvocati Antonio Andrisano, Gabriele Di Noi e Francesca Conte, avverso il rigetto dell?istanza di scarcerazione che era stata presentata più recentemente al gip di Brindisi, Maurizio Saso.

La difesa ha puntato tutto sull?attualità delle esigenze cautelari, oggi la decisione del Tribunale della Libertà e quindi l?immediata remissione in libertà del sindaco che dopo l?esecuzione di un?ordinanza di custodia cautelare il 14 marzo scorso, aveva rassegnato le dimissioni, divenute irrevocabili dopo venti giorni. Della Corte era stato arrestato, su richiesta del pm Valeria Farina Valaori, insieme al fratello Luciano. A entrambi, medici in servizio a Francavilla Fontana, veniva contestata l?accusa di aver truffato la Asl attuando sistematicamente uno scambio di persone. In particolare, stando a quanto fu poi accertato dai militari del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Brindisi, Vincenzo Della Corte, anestesista al Camberlingo, nel pomeriggio effettuava l?attività di medico di base al posto del fratello che così poteva occuparsi dello studio odontoiatrico. Per fare ciò, il sindaco, avrebbe anche firmato numerosissime ricette false.

I due erano anche stati sospesi dalla Asl, con delibera firmata dal direttore generale. L?inchiesta, nell?ambito della quale erano state ascoltate più di 100 persone e visionate migliaia di ricette false, aveva portato anche al sequestro di disponibilità finanziarie per 63mila euro. Non ha al momento deciso di ricorrere a riti alternativi l?ex primo cittadino che da oggi può lasciare la propria abitazione e decidere che fare, di concerto con i suoi legali, da indagato a piede libero.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa Asl: torna libero ex sindaco

BrindisiReport è in caricamento