Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

All'esame per la patente con l'auricolare: intervengono i carabinieri

Denunciato per il reato di truffa un operaio di 30 anni che stava sostenendo la prova scritta presso la motorizzazione di Brindisi

BRINDISI – Le risposte esatte gli venivano suggerite tramite un auricolare. Se il personale esaminatore non avesse scoperto l’escamotage, un operaio di 30 anni originario della Repubblica popolare cinese e residente a Matera avrebbe superato brillantemente l’esame scritto per il conseguimento della patente di guida, presso la motorizzazione civile di Brindisi.

L’uomo è stato denunciato a piede libero per il reato di truffa, dai carabinieri della sezione Radiomobile della locale compagnia. Gli esaminatori hanno infatti consegnato ai militari l'auricolare grazie al quale il 30enne comunicava con l’esterno.

A riprova dell’efficacia del sistema utilizzato, all’esaminando è stato permesso di terminare la prova. Ma se fino a quel momento aveva risposto correttamente a tutte le domande, dopo il sequestro dell’auricolare non ha fornito neanche una risposta corretta. Il dispositivo è stato sottoposto a sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'esame per la patente con l'auricolare: intervengono i carabinieri

BrindisiReport è in caricamento