Cronaca Centro Storico / Via Torre Santa Susanna

Truffa dello specchietto anche a Mesagne: straniero raggira pensionato

Torna in auge, purtroppo, la truffa dello specchietto. Uno degli ultimi a farne le spese è stato un anziano di Mesagne, raggirato nella mattinata di ieri in via Torre Santa Susanna. Il pensionato ha avuto la sfortuna di imbattersi in una persona straniera, con accento dell'Europa dell'Est, che gli ha chiesto di accostare e scendere dall'auto

MESAGNE – Torna in auge, purtroppo, la truffa dello specchietto. Uno degli ultimi a farne le spese è stato un anziano di Mesagne, raggirato nella mattinata di ieri (13 maggio) in via Torre Santa Susanna. Il pensionato ha avuto la sfortuna di imbattersi in una persona straniera, con accento dell’Europa dell’Est, che gli ha chiesto di accostare e scendere dall’auto, dopo avergli provocato un fantomatico danno allo specchietto retrovisore della sua Audi di colore nero, durante una manovra di sorpasso.

Il malcapitato, per evitare guai, ha pagato 25 euro. Non appena rientrato a casa, ha raccontato l’accaduto al figlio, che ha segnalato l’accaduto ai poliziotti del locale commissariato.

Come riportato in un precedente articolo, la banda degli specchietti ci ha provato anche stamattina in via Benvenuto Cellini, al rione Sant’Elia. Si tratta di un gruppo di persone con accento siciliano, che si trovavano a bordo di una Fiat station wagon. Alcuni residenti, fiutando il raggiro, hanno subito chiesto l’intervento della polizia. L’impressione, quindi, è che non si tratti di episodi isolati, ma che ci sia un’organizzazione dietro a questo fenomeno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa dello specchietto anche a Mesagne: straniero raggira pensionato

BrindisiReport è in caricamento