rotate-mobile
Cronaca

Truffa on line e banconote false: due denunce

Indagini dei carabinieri tra Cisternino e Carovigno: acquisto di motocarriola con posta pay e di un orologio in contanti

CISTERNINO - Truffa on line e banconote false: due uomini sono stati denunciati dai carabinieri a conclusioni di accertamenti avviati tra Cisternino e Carovigno, dopo alcune segnalazioni.

Truffa on line

A Cisternino, al termine di attività d'indagine scaturita dalla querela presentata nel mese di dicembre 2017 da un agricoltore 25enne del luogo, i militari hanno deferito in stato di libertà, per il reato di truffa, S.E., 49 anni,  residente a Brescia. L'attività investigativa ha permesso di accertare come il 49enne, dopo aver ricevuto dal denunciante su carta “poste pay” una ricarica di 200 euro quale anticipo per l’acquisto di una “motocarriola” messa in vendita sul sito “subito.it”, ha volontariamente interrotto i rapporti con la vittima non adempiendo a quanto concordato.

Banconota contraffatta

A Carovigno, a conclusione di attività d'indagine, i carabinieri hanno deferito in stato libertà, per spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate,F.N., 32 anni,  residente ad Avola (SR). L'uomo, noto alle forze dell'ordine per precedenti analoghe vicende, ha acquistato un orologio a muro da un venditore ambulante, munito di autorizzazione alla vendita operante in Carovigno, consegnandogli una banconota di 50 euro. Il venditore, ha subito percepito al tatto che la banconota poteva essere contraffatta e mentre l'acquirente si allontanava  prima a piedi poi con la sua autovettura, il commerciante ha annotato il numero di targa. In seguito ha raggiunto la caserma esponendo quanto accaduto al maresciallo comandante di stazione: a stretto giro i militari hanno identificato l'acquirente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa on line e banconote false: due denunce

BrindisiReport è in caricamento