menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe agli anziani: operativo il comitato provinciale di prevenzione

Si è insediato stamani in prefettura il comitato provinciale di coordinamento per la prevenzione delle truffe finanziarie nei confronti degli anziani e di quanti hanno scarsa educazione finanziaria

BRINDISI – Si è insediato stamani in prefettura il comitato provinciale di coordinamento per la prevenzione delle truffe finanziarie nei confronti degli anziani e di quanti hanno scarsa educazione finanziaria, presieduto dal prefetto, Annunziato Vardé, e composto da rappresentanti delle forze dell’ordine, dell’Associazione bancaria italiana, nonché da referenti delle associazioni di consumatori maggiormente rappresentative sul territorio.

“Finalità del comitato – come sottolineato dal prefetto – è quella di intensificare la collaborazione tra la prefettura. Le forze dell’ordine, il sistema bancario e le associazioni dei consumatori, al fine di prevenire il fenomeno delle truffe, anche di natura finanziaria, e di promuovere una capillare informazione rivolta a soggetti più vulnerabili, quali anziani e coloro che hanno scarsa educazione finanziaria”.

“La collaborazione tra banche, istituzioni e forze dell’ordine – ha spiegato il segretario della Commissione regionale Abi, Panzarino Puglia – non nasce certamente oggi. Soprattutto sul territori, infatti,  l’impegno e il confronto continuo con gli interlocutori istituzionali e le forze di polizia che quotidianamente lavorano per rendere Brindisi sempre più sicura, continua a dare risultati importanti nell’azione di contrasto e prevenzione di fenomeni criminali come frodi finanziarie e informatiche, furti e rapine.  E tuttavia, iniziative come questo nuovo comitato sono importanti perché ci ricordano, una volta di più, che non si può abbassare la guardia, continuando a lavorare insieme per tutelare il bene comune della sicurezza”.

Come previsto dal “Protocollo d’intesa per la prevenzione delle truffe, in particolare di natura finanziaria agli anziani e alle persone dotate di bassa educazione finanziaria” sottoscritto il 3 maggio 2016 dal ministro dell’Interno e dal presidente dell’Associazione bancaria italiana, saranno avviate alcune concrete iniziative a cura del Comitato, in particolare per monitorare l’andamento del reato di truffa in danno delle predette categorie di persone, elaborare dei consigli per prevenire ed evitare l’esposizione al rischio di siffatti reati,m sensibilizzare su comportamenti e precauzioni specifiche da adottare in caso di frode, furto o smarrimento delle carte di pagamento; suggerimenti per usare in tutta sicurezza internet banking e sportelli automatici; piccoli accorgimenti per coloro che investono i propri risparmi”.

La prima riunione del comitato ha fatto emergere grande disponibilità e impegno a collaborare da parte di tutte le componenti per mettere a punto una serie di iniziative, sotto il profilo dell’informazione e della prevenzione, di grande rilevanza sociale per il territorio,m le cui linee d’intervento più efficaci verranno delineate congiuntamente, previa individuazione del target di  riferimento e la predisposizione di un calendario di incontri tematici.

In particolare, verranno messe a punto in ambito provinciale iniziative di incontro, improntate ad un linguaggio semplice e diretto ed alla indicazione di suggerimenti e buone prassi per rafforzare la sicurezza, riducendo i attori di vulnerabilità ed i comportamenti rischiosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento