Vendite fittizie di un aspirapolvere e di un cane: quattro denunce

Gli indagati avrebbero percepito le somma di denaro, per poi sparire. Entrambe le vittime risiedono a Oria

ORIA- Quattro persone sono state denunciate a piede libero per due diverse truffe perpetrate entrambe ai danni di cittadini residenti a Oria, a seguito di indagini condotte dai carabinieri della locale stazione.

Una 37enne di Francavilla Fontana e un 48enne di Grottaglie (Taranto) avrebbero hanno effettuato la vendita di un aspirapolvere marca Folletto, percependo da una 69enne la somma contante di 550 euro, senza consegnare la merce acquistata. La vittima ha sporto denuncia lo scorso 7 gennaio. 

Una 40enne e un 37enne residenti a Chiaverano (Torino), invece, hanno effettuato la vendita fittizia di un cane razza pitbull, tramite Facebook, percependo da un 25enne 150 euro, attraverso un bonifico su carta Postepay, intestata a loro. La vittima ha sporte querela il 26 ottobre 2019. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Ospedale Perrino: la gestione dei parcheggi in mano alla Scu

  • Forti raffiche di vento: grosso albero si abbatte su una scuola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento