"Tua sorella sta litigando con un ex": fidanzati denunciati per procurato allarme

Lei chiama i carabinieri, i militari corrono ma non c'era alcun litigio: si era trattato di uno scherzo

TORCHIAROLO -  "Tua sorella sta litigando con un ex". Lei chiama i carabinieri e i militari corrono sul posto e scoprono che non c'erano alun litigio e che si era trattato di uno scherzo fatto dal fidanzato. Risultato: lui e lei sono stati denunciati per procurato allarme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono stati deferiti in stato di libertà M.I. 34enne e S.F.32enne, conviventi, entrambi residenti a Lecce, di fatto domiciliati nella marina di Lendinuso di Torchiarolo. Gli accertamenti hanno evidenziato che S.F. volendo fare uno scherzo alla convivente M.I., l'ha chiamata telefonicamente riferendole di una violenta lite in corso tra sua sorella e l'ex convivente. Pertanto, M.I. ha contattato il numero di emergenza 112 richiedendo un immediato intervento dei carabinieri, comunicando un pericolo in atto, di fatto inesistente. La stessa, ai reiterati tentativi di essere ricontattata dall'operatore della Centrale Operativa per fornire ulteriori particolari in merito alla vicenda, non ha mai risposto al telefono. Inviati sul posto, i militari hanno constatato che non vi era stata alcuna lite e che si era trattato di uno scherzo che l'uomo aveva fatto alla convivente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Uomo trovato morto in casa dell'anziano che assisteva: disposta autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento