Cronaca

Tuffo Capodanno: exploit di iscritti. Già acquistate 2 altalene per bimbi speciali

Con quache giorno d'anticipo rispetto all'1 gennaio, gli "Amici della conca" hanno già centrato il loro obiettivo: i contratti d'acquisto di due altalene per disabili da collocare nei parchi giochi dei rioni Casale e Bozzano sono stati sottoscritti. Ma gli organizzatori del tuffo di Capodanno, giunto alla sesta edizione, non si fermano qui

BRINDISI – Con quache giorno d’anticipo rispetto all’1 gennaio, gli “Amici della conca” hanno già centrato il loro obiettivo: i contratti d’acquisto di due altalene per diversamente abili da collocare nei parchi giochi dei rioni Casale e Bozzano sono stati sottoscritti. Ma gli organizzatori del tuffo di Capodanno, giunto alla sesta edizione, non si fermano qui. Nel mirino c’è infatti una terza altalena, oltre ad altre iniziative benefiche al vaglio in queste ore.

Per quanto riguarda la raccolta fondi, insomma, con i 5mila euro messi fin qui in saccocia, le cifre registrate nelle precedenti edizioni sono state nettamente superate. E c’è la possibilità concreta di battere anche il record di iscritti dello scorso anno, quando 138 persone sfidarono le acque gelide della litoranea a nord di Brindisi. Basti pensare che alle ore 11 di oggi (26 dicembre) si contavano 104 iscritti. 

I più giovani sono quattro bimbi di 8 anni. Il più anziano è il 75enne Gennaro Alparone. Le donne sono appena 5, ma la pattuglia femminile si rimpolperà Lo stand allestito dagli Amici della conca-3certamente nei prossimi giorni. Fra i tuffatori vi sono tanti brindisini residenti a Milano, Torino, Cremona, Verona, Bologna. C'è il cubano Rafael Gutierez, sposato con una brindisina. Anche quest’anno, i fratelli Costantino, Mario e Remo Daccico si confermeranno fra gli habituè del tuffo. Per la seconda edizione di fila, ci saranno pure il dottor De Santis, con moglie e figlio. Non mancheranno, poi, i soliti ritardatari che aspetteranno l’ultimo giorno per registrarsi, sperando nella clemenza del meteo. 

Gli “Amici della Conca” (Gino Crastolla, Pino De Vincientis, Giuseppe Pinto, Giampiero Epifani, Maurizio Coppola, Alessandro Barba, Roberto Ostuni, Luigi Piliego) sono pronti ad accogliere nuovi iscritti in uno stand allestito (con regolare versamento dell’importo dovuto all’amministrazione comunale per l’occupazione di suolo pubblico) in piazza Vittoria. Gli slanci di solidarietà non sono mancati. 

C’è il bell’esempio della 13enne Giordana, che ha devoluto agli Amici della conca il denaro destinato alle bomboniere della sua cresima. E ci sono i dipendenti di varie aziende, enti e associazioni (fra cui Agusta Westland, Fiat Avio, Gse, i vigili del fuoco, l’associazione Oltre l’orizzonte, il Rotary club, la compagnia teatrale di Jenny Ribezzo) che hanno promosso delle donazioni di gruppo. 

“La gente – dichiara Gino Crastolla, fra gli ideatori della kermesse – è venuta spontaneamente a donare una somma, senza che noi chiedessimo nulla. Questo è stato motivo di grande soddisfazione per tutti gli organizzatori del tuffo di Capodanno: un evento che di anno in anno richiede sforzi organizzativi sempre più importanti”.

L’appuntamento, dunque, è alle ore 10 di giovedì 1 gennaio. L’evento sarà presentato da Nico Lorusso, della Summer time-animazione e spettacolo. Intorno alle ore 10,45, don Luca D’Agnano benedirà le acque. Alle 11, minuto più minuto meno, tutti in mare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tuffo Capodanno: exploit di iscritti. Già acquistate 2 altalene per bimbi speciali

BrindisiReport è in caricamento