menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tuturano, avviata raccolta firme per riapertura Centro prelievi: "E' un disservizio"

Dopo la chiusura del Centro prelievi di Tuturano centinaia di cittadini sono in difficoltà. Avviata una raccolta firme

TUTURANO – A fine novembre scorso ne è stata annunciata la chiusura, i consiglieri del Cor chiesero alla sindaca di Brindisi Angela Carluccio di opporsi a questa decisione dell’Asl, oggi i cittadini raccolgono le firme per riattivare il servizio. Si parla del centro prelievi Centro prelievi del laboratorio di patologia clinica distrettuale e tossicologia clinica dell’Asl Br attivato nel 2008 nella frazione di Tuturano e chiuso il primo dicembre scorso. Il servizio era attivo due giorni a settimana, il lunedì e il giovedì dalle 7 alle 9, la sede è in via Verdi nell’ambulatorio dove operano anche i medici di base.

raccolta firme centro prelievi-2

Ad ogni appuntamento si presentavano almeno 20 persone. Con la chiusura del Centro prelievi si è creato un vero e proprio disservizio nella comunità tuturanese che oggi conta quasi tremila anime. Va precisato che la frazione si trova a dieci chilometri dal capoluogo per raggiungerlo occorre necessariamente un mezzo di trasporto.

centro prelievi tuturano-2

“Ora per fare le analisi bisogna prendere il pullman o l’auto e fare una fila lunghissima per non parlare del fatto che se qualcuno non ha modo per raggiungere la città rischia di non sottoporsi più ai controlli e sta già succedendo – spiega Antonio Fumarola – c’è tanta gente anziana e sola o malata che non può andare a Brindisi. Si trattava di un servizio molto utile per la nostra comunità che sta creando grossi problemi”. Presso la ex sede del Centro prelievi è stata avviata una raccolta firme che verrà consegnata alla Asl. Si chiede che sia ripristinato il servizio, lo si chiede alle “Autorità competenti”. Oltre alla Asl, secondo i Cor, per esempio, anche la sindaca avrebbe potuto avere un ruolo per impedire la chiusura del Centro prelievi. Ma nessuno ha mosso un dito e come spesso accade in queste circostanze chi ne paga le conseguenze sono sempre i cittadini, specie le fasce deboli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Attualità

    Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento