menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Brindisi, il palazzo della Provincia

Brindisi, il palazzo della Provincia

Uffici Provincia senza acqua potabile

BRINDISI - Taglio dell'acqua potabile negli uffici della Provincia di Brindisi, e protesta del personale. Ne dà notizia il sindacato Confsal, che rende pubblica la lettera inviata al commissario prefettizio Cesare Castelli chiedendo il sollecito ripristino della fornitura, e richiamando a tale scopo uno degli allegati alla legge 81/2008 (testo unico per la sicurezza sul lavoro).

BRINDISI - Taglio dell'acqua potabile negli uffici della Provincia di Brindisi, e protesta del personale. Ne dà notizia il sindacato Confsal, che rende pubblica la lettera inviata al commissario prefettizio Cesare Castelli chiedendo il sollecito ripristino della fornitura, e richiamando a tale scopo uno degli allegati alla legge 81/2008 (testo unico per la sicurezza sul lavoro).

"Da diversi giorni tutti gli Uffici della provincia di Brindisi sono sprovvisti di acqua potabile. L'interruzione inspiegabile della fornitura - scrive Cosimo D'Angelo al commissario prefettizio - sta procurando gravissimi disagi a tutto il personale dell'amministrazione provinciale nonché a tutti i cittadini che sono costretti a frequentare gli uffici".

"Si rende opportuno evidenziare che l'allegato IV del T.U. Dlgs. n. 81/2008 obbliga il datore di lavoro alla fornitura di acqua potabile, in particolare l'allegato cita testualmente: - 1.13.1.1. Nei luoghi di lavoro o nelle loro immediate vicinanze deve essere messa a disposizione dei lavoratori acqua in quantità sufficiente, tanto per uso potabile quanto per lavarsi. - 1.13.1.2. Per la provvista, la conservazione e la distribuzione dell'acqua devono osservarsi le norme igieniche atte ad evitarne l'inquinamento e ad impedire la diffusione di malattie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento