menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ufficio postale chiuso nel periodo festivo: "Disagi per i residenti"

L'Adoc interviene sulla chiusura per "manutenzione straordinaria" dell'ufficio di Sant'Elia, dal 21 al 31 dicembre

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del presidente provinciale dell’Adoc Brindisi, Giuseppe Zippo, sui disagi derivanti dalla chiusura dell’ufficio postale del rione Sant’Elia, durante il periodo natalizio, per “manutenzione straordinaria”. 

In questi giorni si apprende, purtroppo, della chiusura dell’Ufficio Postale del quartiere S. Elia di Brindisi a far data dal 21 novembre sino al 31 dicembre per “manutenzione straordinaria”. Ebbene, non è proprio chi non veda come l’assenza di un primario servizio, come lo è quello postale in un quartiere così popoloso, abbia arrecato e stia tuttora arrecando un considerevole e prolungato disservizio collettivo (trattasi, per l’appunto, di un disagio che si perpetra da un mese).

Molte sono le segnalazioni e le preoccupazioni pervenute alla scrivente Associazione, unitamente a quelle relative al già precario servizio fornito dalla Società in questione. Ed invero, molti cittadini lamentano la mancata consegna della corrispondenza, da cui derivano pregiudizievoli conseguenze come, ex multis, il distacco della fornitura del servizio elettrico e simili, a causa dell’assenza di qualsivoglia preavviso che dovrebbe essere recapitato da Poste Italiane ai rispettivi utenti; oltre che comunicazioni importanti mai consegnate per esclusiva mala gestio dell’ufficio de quo.

Sulla scorta di tale situazione fattuale, invitiamo l’Ufficio Postale a voler provvedere con urgenza alla celere riapertura, nonché garantire comunque con regolarità i basilari servizi di corrispondenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento