Esplosione all'Aventis, un morto e quattro feriti: LA DIRETTA

BRINDISI - Un' esplosione si è verificata poco dopo le 12 allo stabilimento farmaceutico Aventis (ex Lepetit) presso la zona industriale di Brindisi. Il bilancio è di un morto e quattro feriti, di cui uno gravissimo. Ore 13.35: Cresce il bilancio della tragedia di questa mattina presso la Sanofi Aventis. Ci sarebbero un morto e quattro feriti, di cui uno grave. La vittima si chiamava Cosimo Manfreda, di Brindisi, di 40 anni. I feriti invece sono tutti ricoverati in gravi condizioni presso l'ospedale "Perrino" di Brindisi. Si chiamano Gianfranco Branca, Antonio Colella e Antonio Mangione. Tutti fanno parte di una ditta subappaltatrice, la Cos Srl di Brindisi. Il quarto ferito è invece un diretto dipendente della Sanofi Aventis.

L'intervento dei vigili del fuoco

BRINDISI - Un' esplosione si è verificata poco dopo le 12 allo stabilimento farmaceutico Aventis (ex Lepetit) presso la zona industriale di Brindisi. Il bilancio è di un morto e quattro feriti, di cui uno gravissimo.

Ore 13.35: Cresce il bilancio della tragedia di questa mattina presso la Sanofi Aventis. Ci sarebbero un morto e quattro feriti, di cui uno grave. La vittima si chiamava Cosimo Manfreda, di Brindisi, di 45 anni. I feriti invece sono tutti ricoverati in gravi condizioni presso l'ospedale "Perrino" di Brindisi. Si chiamano Gianfranco Branca, Antonio Colella e Antonio Mangione. Tutti fanno parte di una ditta subappaltatrice, la Cof Srl di Brindisi. Il quarto ferito è invece un diretto dipendente della Sanofi Aventis.

Ore 13.42: Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe saltato un coperchio a pressione di un serbatoio contenente solventi esausti. Gli operai stavano eseguendo lavori di saldatura. Sul posto si sono recati vigili del fuoco, polizia e carabinieri. Subito dopo, il prefetto Domenico Cuttaia, il vicesindaco Mauro D'Attis, il presidente dell'Autorità Portuale Giuseppe Giurgola, il comandante dei vigili urbani Teodoro Nigro, l'assessore provinciale al Mercato del Lavoro Vincenzo Ecclesie, tecnici dell'Arpa.

Ore 14.04: Il vicesindaco Mauro D'Attis si è recato presso l'ospedale "Perrino" di Brindisi per accertarsi delle condizioni dei feriti: "'E' una tragedia che mi addolora tantissimo - dice -, sono qui per rappresentare la commozione e il cordoglio di un'intera città".

Ore 14.09: Sul luogo della tragedia si è recato il pm del Tribunale di Brindisi Pierpaolo Montinaro. Ovviamente lo stabilimento è blindato. Sono in corso rilievi. Ad esplodere è stato un serbatoio di acque reflue.

Ore 14.29: Scene di disperazione all'ospedale "Perrino". I parenti della vittima e dei feriti accorsi sul posto piangono e urlano. Uno dei tre feriti è ricoverato in condizioni disperate presso il reparto di rianimazione. La vittima, Cosimo Manfreda, di 40 anni, da diverso tempo dipendente della Cof srl, lascia una moglie e due figli. Viveva a Brindisi, in via Vittorio Veneto, quartiere Cappuccini.

Ore 14.36: C'è il nome del quarto ferito, che è l'unico dipendente diretto della Sanofi Aventis (gli altri appartengono invece alla ditta subappaltatrice Cof): si chiama Giancarlo Guidotti. Nell'esplosione è rimasto ferito ad un occhio, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

Ore 15.10: Sulla tragedia dell'Aventis giunge una nota dell'assessore regionale alla Protezione Civile Fabiano Amati: “In questi momenti - dice Amati - riesco solo ad esprimere tristezza e rabbia per il lavoratore deceduto e per i quattro feriti che sarebbero rimasti vittima dello scoppio un serbatoio contenente acqua e cloroformio, durante opere di saldatura.  Allo stato l’incendio è stato estinto, non risulta alcuna nube tossica e si sta procedendo a verificare la probabile contaminazione del suolo da parte dell’Agenzia regionale per l’ambiente”.

Ore 15.39: Uno dei feriti è stato già dimesso. Altri due sono ricoverati in terapia sub-intensiva. Un quarto è stato invece trasportato in terapia intensiva. Le condizioni di quest'ultimo - ma i medici non hanno specificato di chi si tratti - sono gravissime. E' stata compiuta la valutazione del derma per verificare il livello delle ustioni, più avanti bisognerà stabilire i danni agli occhi e all'udito.

Ore 16.40: Starebbero leggermente migliorando le condizioni dell'unico dei feriti ricoverato in terapia intensiva. Il direttore generale dell'Asl Brindisi Rodolfo Rollo: "I nostri medici stanno facendo tutto il possibile. In questo momento, posso dire di essere leggermente più ottimista".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Diretta chiusa alle 16.49. Tra poco sul sito, tutti i servizi di approfondimento sulla tragedia dell'Aventis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro sulla provinciale: muore un bambino di 16 mesi

  • Aggredito con l'acido dalla moglie: uomo stabile ma gravissimo

  • Uomo ustionato con l'acido: la moglie ora è accusata di tentato omicidio

  • Rapina in pieno giorno: banditi armati di taglierino assaltano banca

  • Temporale sulla città: strade allagate e case senza energia elettrica

  • Covid: nuovo picco di casi in Puglia. Nel Brindisino altri due contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento