rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Oria

Un altro cacciatore di rame arrestato sulla ferrovia

ORIA - Rapido intervento dei carabinieri della stazione di Oria, nella giornata di lunedì, per individuare chi fosse il responsabile dell'interruzione delle segnalazioni sulla tratta di Rete Ferroviaria italiana tra le stazioni di Oria e Latiano. Il servizio si è concluso con la cattura in flagranza di reato di un altro cacciatore di rame, il 61enne oritano Renato Manigrasso.

ORIA - Rapido intervento dei carabinieri della stazione di Oria, nella giornata di lunedì, per individuare chi fosse il responsabile dell'interruzione delle segnalazioni sulla tratta di Rete Ferroviaria italiana tra le stazioni di Oria e Latiano. Il servizio si è concluso con la cattura in flagranza di reato di un altro cacciatore di rame, il 61enne oritano Renato Manigrasso.

I 300 metri di cavo già tagliato da Manigrasso avevano precostituito una grave situazione di rischio per la circolazione ferroviaria, perchè il sistema di segnalazione ai treni era andato in tilt. Quindi Manigrasso, oltre che di furto aggravato ai danni di Rfi, risponderà anche di attentato alla sicurezza dei trasporti.

Anche in questo caso il cavo era stato rubato per asportante il prezioso rame da vendere sul mercato nero. Dopo vari incidenti mortali in cabine elettriche e sulle linee dell'alta tensione, i ladri si sono orientati da tempo sulle meno rischiose linee delle segnalazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro cacciatore di rame arrestato sulla ferrovia

BrindisiReport è in caricamento