rotate-mobile
Cronaca Carovigno

Sorpresi mentre scaricavano Eternit

CAROVIGNO – Arresto per evasione e denuncia per gestione illecita di rifiuti per il 46enne di Carovigno Cosimo Greco. Insieme a lui è stato denunciato anche un 36enne del posto, M.L. Una denuncia per spaccio a Brindisi.

Ai domiciliari ma in giro per i campi ad abbandonare lastre di amianto. Arresto per evasione e denuncia per gestione illecita di rifiuti per il 46enne di Carovigno Cosimo Greco. Insieme a lui è stato denunciato anche un 36enne del posto, M.L.

I due sono stati sorpresi dai carabinieri della locale stazione a bordo di un autocarro carico di rifiuti speciali pericolosi del tipo "eternit" mentre stavano sversando il materiale di risulta all'interno di un terreno in contrada Colacavallo di Carovigno.

L'autocarro e i manufatti presenti sono stati sottoposti a sequestro. Greco, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

I carabinieri della stazione di Brindisi Casale, invece, nell'ambito di servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dell'uso e spaccio della droga, hanno denunciato un 23enne del posto. T. M., per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possessi di 8 grammi di marijuana, suddivisa in 3 dosi, sottoposta a sequestro. Nella stessa circostanza sono stati segnalati all'autorità amministrativa tre giovani, come assuntori.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi mentre scaricavano Eternit

BrindisiReport è in caricamento