Cronaca

Un banchiere svizzero dopo la fine del matrimonio con Mimmo Mele

FASANO – Dai tradimenti a luci rosse del marito, al mondo dorato di un finanziere svizzero sbarcato alcuni anni fa a Fasano, in vacanza nel residence San Domenico tra Fasano e Savelletri, e invaghitosi prima della zona, tanto da acquistare una masseria nella parte costiera tra Savelletri e Torre Canne , e poi di lei, una donna sposata, madre di due bimbi, tanto da chiudere una precedente relazione e trasferirsi in pianta stabile nella masseria. Una coppia da favola. Lei è Adele Schena, 38 anni, ostunese, figlia dell’ex titolare del ristorante “Chez Elio”, avvocatessa civilista, moglie oramai separata dell’ex deputato dell’Udc Cosimo Mele, 53 anni, di Carovigno, travolto il 29 luglio del 2007 dalle vicende dell’Hotel Flora. Ieri mattina i due sono comparsi dinanzi al presidente del Tribunale di Brindisi per l’udienza di separazione.

Adele Schena

FASANO - Dai tradimenti a luci rosse del marito, al mondo dorato di un finanziere svizzero sbarcato alcuni anni fa a Fasano, in vacanza nel residence San Domenico tra Fasano e Savelletri, e invaghitosi prima della zona, tanto da acquistare una masseria nella parte costiera tra Savelletri e Torre Canne , e poi di lei: Adele Schena, 38 anni, ostunese, figlia dell'ex titolare del ristorante "Chez Elio", avvocatessa civilista, moglie in fase di separazione dell'ex deputato dell'Udc Cosimo Mele, 53 anni, di Carovigno, travolto il 29 luglio del 2007 dalle vicende dell'Hotel Flora. Ieri mattina i due sono comparsi dinanzi al presidente del Tribunale di Brindisi per la prima udienza .

Lui è René de Picciotto, 66 anni, finanziere di origini italiane, nato al Cairo, nel 2007 considerato una delle trecento persone più ricche della Svizzera. Quando approda nel golf club San Domenico creato dall'avvocato Sergio Melpignano, è presidente della Sg Private Banking di Ginevra, istituto fondato assieme a al fratello Edgar. Il patrimonio di René de Picciotto è enorme. Tra le sue tante proprietà anche un centro commerciale a San Pietroburgo di ben ottantamila metri quadrati (in Russia è di casa ed ha molto credito), alberghi in Francia. A proposito degli alberghi, la sua è stata una delle tante genialità che hanno contraddistinto all'ascesa nel mondo finanziario: ne ha costruito una dozzina circa partendo da presupposto che la gente ormai si sposta molto con gli aerei per via dei voli low cost.

La bella favola tra René e Adele inizia in una delle grandi feste che il magnate svizzero organizza nella masseria. Sono feste alle quali partecipa il mondo della finanza internazionale, ma sono aperte pure alla gente del posto. Si racconta che in una di queste feste conosce Adele Schena, giovane moglie di Cosimo Mele. Il matrimonio tra Adele e Cosimo Mele è di fatto già finito. La vicenda della notte a luci rosse proprio quando lei stava per dare alla luce il loro secondo figlio (una bimba) le aveva fatto crollare il mondo addosso.

Fu un momento terribile, per Adele Schena. Il marito travolto dallo scandalo della notte trascorsa in albergo a Roma con due escort e tanta cocaina; la loro vita su tutti i giornali per giorni e giorni; lei costretta a barricarsi in casa proprio mentre stava per partorire. Una donna forte che in quei momenti pensò a difendere la propria famiglia dicendo che perdonava quella scappatella del marito, mentre lui, pentito, le giurava amore e fedeltà.

Due anni fa Adele Schena continuò testimoniargli proprio perdono dalle pagine del settimanale "Diva e donna". Ma l'amore non c'era più. La loro unione aveva ricevuto un colpo mortale. Sulla sua strada il destino ha messo il banchiere nato al Cairo. La loro amicizia sboccia. Lui è un bell'uomo, affascinante e rassicurante. All'amicia iniziale segue un rapporto che varie fonti definiscono ormai stabile, protetto gelosamente dagli amici comuni, ma oramai storia del momento dell'estate brindisina.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un banchiere svizzero dopo la fine del matrimonio con Mimmo Mele

BrindisiReport è in caricamento