menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Brindisino “Re del pasticciotto leccese” per il secondo anno consecutivo

E' brindisino, originario di Erchie, sposato e residente a Torre Santa Susanna,  il super chef vincitore dell'edizione 2016 del “Pasticciotto Day” il concorso nel quale ben 22 pasticcerie salentine e altrettanti pasticceri  si sono sfidati a colpi di pasta frolla

ERCHIE - E' brindisino, originario di Erchie, sposato e residente a Torre Santa Susanna,  il super chef vincitore dell'edizione 2016 del “Pasticciotto Day” il concorso nel quale ben 22 pasticcerie salentine e altrettanti pasticceri  si sono sfidati a colpi di pasta frolla, crema, sapori e profumi per la realizzazione di questi deliziosi ovali di pasta frolla ripieni di crema pasticcera simbolo incontrastato del gusto del dolce leccese nel mondo.

Si tratta del 47enne  Salvatore Micelli, che ha sfidato l'agguerrito ed preparatissimo nutrito drappello di esperti super pasticceri salentini e per il secondo anno consecutivo è stato incoronato “Re del pasticciotto leccese”.  Non deve assolutamente fuorviare l'origine brindisina di Micelli, in quanto la sua carriera nel dolce  mondo delle paste frolli, creme pasticcere e torte di ogni tipo e specialità gastronomiche  è iniziata e si è evoluta nei più accreditati e affermati contesti produttivi salentini. Il suo pasticciotto, creato nel rigoroso rispetto  del protocollo  originale, ha  il sapore dell'eccellenza, “un gusto e profumo speciali che dopo averlo consumato ti mette in positivo e ti accompagna per tutta la giornata”.

A giudicare mediante assaggi ed a scegliere il miglior pasticciotto una giuria tecnica formata da addetti ai lavori: Francesco Barba goloso e produttore di Donna Oleria, Alessandra Civilla chef di Alex ristorante, Pierpaolo Lala di Fornelli Indecisi, Irina Medvedeva tour operator russa, Annarita Merenda cofondatrice de Le Macàre, Pamela Pascuzzo dell’Hotel Leone di Messapia, Mimmo Persano personal chef, Nicola Serio cocktail man, Francesco Zompì decano dell’enogastronomia del Salento e Daniele De Michele meglio conosciuto come Donpasta dj, economista e appassionato di gastronomia.

Il responso,  una sorpresa ma anche una conferma:  ha vinto su tutti proprio l’outsider, il brindisino Salvatore Micelli, pasticcere per passione, che  è stato incoronato “re” della seconda edizione del “Pasticciotto Day”. Salvatore Micelli, esempio tipico di professionista dotato di grande passione, non è nuovo a questo tipo di successi, avendo nel suo medagliere il titolo di primo classificato all’Agro.Ge.Pa.Ciok dello scorso anno, nel concorso “Dolci Tradizioni – Premio Andrea Ascalone” per il miglior pasticciotto, realizzato secondo la tradizionale ricetta salentina. Dopo la conquista di questo ulteriore prestigioso titolo professionale,  Salvatore, che divide la passione per la gastronomia tipica salentina nella sua dimora a  Torre Santa Susanna con la moglie Svetlana e la piccola Isabella, benchè inseguito e richiesto  dalle più importanti e accreditate case di produzione e distribuzione di questa specialità salentina ha dichiarato “questa vittoria, la considero solo una tappa del mio lavoro, sono stato invitato a tenere un importante  “laboratorio del gusto” su rustici e pasticciotti con abbinamenti a birre e vini, un appuntamento particolarmente impegnativo e di prestigio che intendo onorare con il massimo impegno e professionalità. Per il futuro, ho in mente progetti di lavoro importanti, non ho ancora deciso dove, ma intendo aprire un laboratorio con annesso punto vendita di queste eccellenze enogastronomiche salentine”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia, prosegue il calo dei posti letto occupati

  • Attualità

    Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

  • Annunci

    Sfratti Parco Bove: il segretario Cobas martedì davanti al gup

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento