menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Unità cinofila antidroga dei carabinieri

Unità cinofila antidroga dei carabinieri

Un chilo e mezzo di marijuana nell'armadio

SAN VITO DEI NORMANNI – Quasi un chilo e mezzo di marijuana nascosta nell'armadio della sala da pranzo della sua abitazione, per lui scattano le manette. Questa mattina nel mirino dei carabinieri della compagnia di San Vito è finito il 23enne Marco Tagliente.

SAN VITO DEI NORMANNI - Quasi un chilo e mezzo di marijuana nascosta nell'armadio della sala da pranzo della sua abitazione, per lui scattano le manette. Questa mattina nel mirino dei carabinieri della compagnia di San Vito, da mesi impegnati nel contrasto del traffico di droga, è finito il 23enne sanvitese Marco Tagliente, volto già noto alle forze dell'ordine.

I militari di San Vito, la cui compagnia è diretta dal capitano Ferruccio Nardacci, hanno operato insieme ai carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Brindisi, diretto dal maggiore Alessandro Colella e al Nucleo cinofili di Modugno. In casa del giovane sono stati trovati anche 0,60 grammi di hashish e materiale per il confezionamento, oltre che il bilancino. Parte della marijuana era già suddivisa in dosi.

Marco Tagliente è indagato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Sono stati i precedenti specifici del giovane accompagnati da un insolito e frequente via vai dalla sua abitazione a insospettire i carabinieri di San Vito. Dopo alcuni giorni di appostamento e controlli questa mattina il blitz. Gli uomini di Nardacci non ci avevano visto male, a casa del 23enne è stata trovata quantità di droga tale da ritenere che Marco Tagliente sia coinvolto in un grosso giro di spaccio di marijuana.

A conferma di ciò è stato trovato anche il materiale per il confezionamento e un bilancino elettronico di precisione. Strumenti utilizzati da chi le dosi le confeziona per poi rivenderle. Dopo le formalità di rito, l'arrestato, su disposizione del pubblico ministero di turno Milto De Nozza, è stato assegnato agli arresti domiciliari.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crollo capannone: cantiere sotto sequestro, si indaga sulla dinamica

  • Attualità

    Polveri sottili in Puglia: nel Brindisino il record di superamenti

  • Incidenti stradali

    Tamponamento sulla superstrada: sul posto anche i vigili del fuoco

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento