Un coro per mamma, Kenya e Liliana

SAN PIETRO VERNOTICO – Un concerto per aiutare i bambini dell’Africa. È questa l’iniziativa organizzata dalla Caritas di San Pietro e dall’associazione culturale “Liliana Mangione” in occasione della festa della mamma. Sabato 5 maggio alle 20 il teatro “Don Bosco” ospiterà il coro stabile “Gli amici di Liliana” e tutto il ricavato della serata sarà devoluto al progetto “Goccioline per la vita: i soffioni di Suswa”, sostenuto dalla Caritas , che si propone la costruzione di serbatoi di raccolta dell’acqua potabile nella zona a sud-ovest di Nairobi, in Kenya.

Il coro Amici di Liliana con Giuliano Mangione e Barbara Uberto

SAN PIETRO VERNOTICO – Un concerto per aiutare i bambini dell’Africa. È questa l’iniziativa organizzata dalla Caritas di San Pietro e dall’associazione culturale “Liliana Mangione” in occasione della festa della mamma. Sabato 5 maggio alle 20 il teatro “Don Bosco” ospiterà il coro stabile “Gli amici di Liliana” e tutto il ricavato della serata sarà devoluto al progetto “Goccioline per la vita: i soffioni di Suswa”, sostenuto dalla Caritas , che si propone la costruzione di  serbatoi di raccolta dell’acqua potabile nella zona a sud-ovest di Nairobi, in Kenya.

“Festa della mamma in concerto…quando l’Africa chiama”. Solidarietà, passione per il canto, impegno di non dimenticare chi non c’è più, voglia di festeggiare le mamme in modo originale e la prova che a San Pietro Vernotico qualcosa si fa. Il concerto di sabato sera è tutto questo e anche molto di più. Liliana Mangione è una ragazza di appena 18 anni strappata alla vita da un male incurabile poco più di due anni fa.

Il coro che si è costituito all’interno dell’associazione a lei dedicata, costituita dai suoi genitori, Giuliano Mangione e Barbara Uberto è composto da oltre cinquanta ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 16 anni, uniti dalla passione per il canto. Il maestro è il papà della giovane sfortunata che, in un freddo inverno di qualche anno fa, decise di mettere a disposizione la sua professionalità di chi vuole cimentarsi nel canto. Una passione che coltivava anche la sua amata figlia.

La Caritas di San Pietro Vernotico, invece, da qualche tempo si sta occupando della raccolta di fondi da destinare alla costruzione di pozzi in Kenya. Uno dei Paesi più poveri del mondo dove i bambini, tutti i giorni, devono fare i conti con la fame, la sete e la miseria. E i bambini di San Pietro Vernotico non potevano non accogliere questo aiuto, in nome di Liliana e in nome di tutti coloro che ogni giorno sono costretti a subire sofferenze solo perché hanno avuto la sfortuna di nascere in un Paese povero.

Dopo mesi e mesi di estenuanti prove sabato l’esibizione nel suggestivo teatro Don Bosco di San Pietro Vernotico. Il coro proporrà un repertorio composto da brani di grandi autori del panorama musicale nazionale e straniero, all’interno della serata, poi, verranno recitate poesie ed estratti numerosi premi offerti dai commercianti sanpietrani.

Questi i brani che i giovani “cantanti” del coro stabile interpreteranno per le mamme di tutto il paese e per i bambini dell’Africa: “Sogna per me”, brano inedito composto da Sandro De Blasi e Oronzo Giordano (due membri dell’associazione), “We are the world” (di Michael Jackson), “La più bella” (di Anna Tatangelo), “Lontano dai tuoi angeli” (di Marco Masini), “Viva la mamma” (di Edoardo Bennato), “Ci riuscirò” (di Michele Paulicelli), “Tutte le mamme” (di Gino Latilla), “Cullami” (di Emma), “Mamma Maria” (dei Ricchi e poveri), “Uguale a lei” (di Laura Pausini), “Ciao Mamma” (di Jovanotti), “Un amore così grande” (di Claudio Villa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, alto il numero dei decessi in Puglia: sono 52

Torna su
BrindisiReport è in caricamento