rotate-mobile
Cronaca

Un etto di hascisc negli slip

S. VITO DEI NORMANNI – Un etto di hascisc nelle mutande, e altri 50 grammi a casa in camera da letto, assieme al kit standard dello spacciatore: bilancino elettronico, soldi, eccetera. Alessandro Piova di 18 anni è stato bloccato dai carabinieri nei pressi dell’ufficio postale centrale, in largo S. Antonio, da una pattuglia del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia locale. Il suo atteggiamento è risultato sospetto ai militari, che hanno condotto il giovane in caserma.

S. VITO DEI NORMANNI - Un etto di hascisc nelle mutande, e altri 50 grammi a casa in camera da letto, assieme al kit standard dello spacciatore: bilancino elettronico, soldi, eccetera. Alessandro Piova di 18 anni è stato bloccato dai carabinieri nei pressi dell'ufficio postale centrale, in largo S. Antonio, da una pattuglia del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia locale. Il suo atteggiamento è risultato sospetto ai militari, che hanno condotto il giovane in caserma.

Qui si è svolta la perquisizione personale del ragazzo e non ci è voluto molto per scoprire nelle mutande del sospettato varie stecche e blocchetti di hascisc per un torale di 100 grammi. Che evidentemente doveva cedere a qualcun altro che lo avrebbe raggiunto in quel luogo. Fatto sta la sostanza stupefacente era divisa in dosi di diverso peso, come se fosse stata ordinata in precedenza per telefono ( se ne sarebbero potute ricavare almeno 100, ma anche si più).

A quel punto, come vuole la prassi, la perquisizione è stata effettuata anche a casa del 18enne, dove in camera da letto i carabinieri della compagnia di S. Vito hanno trovato altri 50 grammi sempre di hascisc, il bilancino di precisione e 200 euro in contanti pure sottoposti a sequestro supponendone la provenienza illecita. Alessandro Piova è stato poco dopo arrestato e trasferito al carcere giudiziario di via Appia a Brindisi.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un etto di hascisc negli slip

BrindisiReport è in caricamento