Un libro sul carabiniere Petracca, ucciso 25 anni fa dai rapinatori

La città non dimentica il sacrificio di Angelo Petracca, medaglia medaglia d'oro al valor militare alla memoria, giovane carabiniere ausiliario della stazione di Ceglie Messapica morto in un conflitto a fuoco con alcuni rapinatori il 22 gennaio 1990

angelo petracca

CEGLIE MESSAPICA - La città non dimentica il sacrificio di Angelo Petracca, medaglia medaglia d'oro al valor militare alla memoria, giovane carabiniere ausiliario della stazione di Ceglie Messapica morto in un conflitto a fuoco con alcuni rapinatori il 22 gennaio 1990, nei pressi di una banca. A 25 anni da quel fatto, ecco anche un libro scritto dal blogger Stefano Menga, in cui viene ricordata la vicenda. Nel libro anche la storia personale del carabiniere, che quel giorno non era in servizio, ma casualmente presente in caserma non esitò a seguire i colleghi e il comandante di stazione che si dirigevano sul luogo della rapina.

Il libro di Menga, "Cronaca di un atto d'amore", sarà presentato sabato 17 gennaio alle 11 nella sala conferenze dell’ex Convento dei Domenicani, a Ceglie Messapica. La presentazione è stata scritta dall'avvocato Augusto Conte, mentre la copertina è stata realizzata da Rosangela Chirico. Il racconto è supportato oltre che dai documenti processuali, dai verbali, dalla trascrizione dei discorsi, dagli articoli e dalle foto; anche dalle numerose testimonianze rese da professionisti locali che, a vario titolo, hanno voluto contribuire all'arricchimento della memoria dei fatti.

Malgrado l'intensa attività investigativa e i forti sospetti su alcuni pregiudicati, non si è mai riusciti ad identificare i rapinatori e l'autore dell'omicidio di Angelo Petracca. E resta senza nome, ancora, anche il bandito che in una situazione analoga, dopo un rapina in banca a Francavilla Fontana, uccise nel primo pomeriggio del 14 luglio del 2000 il maresciallo Giovanni De Mitri.

STEFANO MENGA-3-2Sabato saranno presenti, oltre all’autore Menga e all’avvocato Augusto Conte,il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, Marco Dinapoli, il comandante provinciale dei carabinieri di Brindisi, colonnello Andrea Paris, il sindaco di Ceglie Messapica, Luigi Caroli, il sindaco di Casarano (città natale di Petracca), Gianni Stefano e il sindaco dei ragazzi, Giuseppe Pio Galetta. L'incontro sarà  moderato da Agata Scarafilo,  corrispondente de “La Gazzetta del Mezzogiorno. Saranno presenti anche i familiari di Angelo Petracca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stefano Menga è conosciuto non solo per essere l’ideatore del noto blog “Cronache e Cronachette”, ma anche per numerose pubblicazioni: “Annuario 2011-2012 - Cronache e cronachette di Ceglie Messapica ”, “Monsignor Giovanni Turrisi - Cenni storici e fotografici sulla sua vita e sulla Chiesa di San Lorenzo da Brindisi”,  “Annuario 2013 - Cronache e cronachette di Ceglie Messapica ” (Nella foto, Stefano Menga).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • Addio a Nanuccio il pescatore: da 12 giorni attendeva l'esito del tampone

  • Azzeramento dei contagi in Puglia: le proiezioni di un centro di ricerca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento