Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Mesagne

Incendio con morto nelle campagne: forse un atto volontario finito in dramma

Incendio con "giallo" e un cadavere, prima dell'alba a Mesagne. Il corpo è quello di un uomo che abitava in una villetta di contrada Tagliata, sulla vecchia via per Francavilla Fontana, all'interno della quale i vigili del fuoco sono riusciti a farsi strada dopo aver domato le fiamme, scoprendo la vittima riversa nella vasca da bagno, dove aveva forse tentato disperatamente di trovare scampo

MESAGNE - Incendio con "giallo" e un cadavere, prima dell'alba a Mesagne. Il corpo è quello di un uomo che abitava in una villetta di contrada Tagliata, sulla vecchia via per Francavilla Fontana, all'interno della quale i vigili del fuoco sono riusciti a farsi strada dopo aver domato le fiamme, scoprendo la vittima riversa nella vasca da bagno, dove aveva forse tentato disperatamente di trovare scampo. Recuperata dalla stessa squadra intervenuta sul luogo anche un contenitore con liquido infiammabile.

villetta incendio mesagne 3-2L'allarme è stato dato da un amico della persona che ha perso la vita nel rogo della casa, testimone ritenuto fondamentale da polizia e carabinieri recatisi sul posto per le indagini. Si parla di una procedura di sfratto, e di un possibile atto volontario di dare fuoco alla villetta. Ma al momento gli investigatori non forniscono notizie. Sul luogo dell'incendio si sono avvicendate due partenze dei vigili del fuoco del comando provinciale. Le indagini sono coordinate dal pm di turno alla procura di Brindisi.

Aggiornamento ore 12,20 – La vittima è un operaio calabrese di 44 anni. La persona rimasta ferita è un collega, anche lui calabrese, di 25 anni. Questi ha riportato lesioni di lieve entità, che non hanno reso necessario il ricovero in ospedale. Lavorano entrambi per una ditta edile con sede in Calabria.

Da quanto appreso, si recavano saltuariamente a Mesagne per eseguire dei lavori in trasferta, prendendo in affitto la villetta rurale devastata dalle fiamme, di proprietà di un mesagnese. L’ipotesi dell’atto doloso è presa in seria considerazione dai poliziotti del commissariato di Mesagne al comando del vicequestore Rosalba Cotardo, che indagano sull’accaduto in sinergia con il pm di turno del tribunale di Brindisi, Valeria Farina Valaori. Il magistrato sta valutando in queste ore la posizione del collega della vittima. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio con morto nelle campagne: forse un atto volontario finito in dramma

BrindisiReport è in caricamento