menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un pasto per le famiglie in difficoltà alla parrocchia San Lorenzo

I soci di AssoRistorAzione Brindisi e La Parrocchia San Lorenzo da Brindisi si sono uniti in una iniziativa solidale

BRINDISI - I soci di AssoRistorAzione Brindisi e La Parrocchia San Lorenzo da Brindisi si sono uniti nella distribuzione di un pasto alle famiglie più bisognose del rione Sant'Elia. I ristoratori hanno deciso di sfidare gelo e neve per donare un piccolo contributo alla parrocchia di Don Paolo Zofra e far sentire la propria vicinanza, in questi giorni di festa, a chi ha meno possibilità di gioire.

In parrocchia, i volontari hanno consegnato il pranzo preparato dai cuochi dell’associazione brindisina a diverse persone della comunità parrocchiale. “Sono tante le famiglie di Sant'Elia che si rivolgono, ogni giorno, alle nostre Caritas parrocchiali - spiega il parroco Don Paolo Zofra - ed è per questo che abbiamo pensato di accogliere la proposta di questi ristoratori. Un atto di solidarietà che nasce soprattutto per diffondere e far riscoprire quel sentimento di carità che spesso dimentichiamo. Dice Papa Francesco: “Condividere ciò che abbiamo con coloro che non hanno i mezzi per soddisfare un bisogno così primario, ci educa a quella carità, che è un dono traboccante di passione per la vita dei poveri”. Un gesto semplice, ma che può fare la differenza per alcuni, soprattutto al cuore”. 

“Abbiamo riflettuto a lungo sull’opportunità o meno di diffondere la notizia, perché ritenevamo, e tuttora riteniamo, che la carità sia un atto privato – commenta Carmen Vesco, presidente di AssoRistorAzione Brindisi -. Ma con Don Paolo Zofra abbiamo convenuto che era bene raccontalo come testimonianza e invito ad altre associazioni, o anche singoli ristoratori o chef, a fare altrettanto. In fondo, preparare qualche pasto in più, di tanto in tanto, e soprattutto in occasioni di festa come il periodo natalizio, non costa nulla ma arricchisce tutti, chi lo fa e chi lo riceve. Non solo dal punto di vista materiale, ma anche umano. Far sapere a queste persone che non sono invisibili potrebbe aiutare a farle sentire meno sole e abbandonate, a non avere paura e imbarazzo a chiedere aiuto. Noi speriamo sia così”. 

L’intento comune è quello di moltiplicare questo genere di iniziative e in futuro la stessa AssoRistorAzione promuoverà il gesto di solidarietà in altri rioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Attualità

    Il finanziamento della Regione per rifare il look alla periferia nord

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento