rotate-mobile
Cronaca

Un torneo in memoria di Gabriele

BRINDISI – Perché un amico non si dimentica. E gli amici, Danilo Corallo,Giuseppe Epifani e Pasquale Iacobazzi onoreranno il ricordo del loro fraterno amico Gabriele Marrazza - il 17enne che morì in un incidente stradale in via Caduti di via Fani a S’Elia a Brindisi il 17 febbraio 2011 - con un torneo di calcio. La serata si terrà all’Acsi di S.Elia il 17 febbraio prossimo e il torneo avrà inizio alle ore 20.

BRINDISI - Perché un amico non si dimentica. E gli amici, Danilo Corallo,Giuseppe Epifani e Pasquale Iacobazzi onoreranno il ricordo del loro fraterno amico Gabriele Marrazza - il 17enne che morì in un incidente stradale in via Caduti di via Fani a S'Elia a Brindisi il 17 febbraio 2011 - con un torneo di calcio. La serata si terrà all'Acsi di S.Elia il 17 febbraio prossimo e il torneo avrà inizio alle ore 20.

Gabriele continua a vivere nei cuori di chi non lo dimenticherà mai. Il ragazzo che quasi un anno fa perse la vita nel tragico incidente stradale a soli 17 anni verrà ricordato grazie ai suoi più cari amici in un torneo di calcetto che si terrà proprio nel primo anniversario della scomparsa, il 17 febbraio prossimo. Saranno quattro le squadre che giocheranno con Gabriele nel cuore, e faranno in modo di vincere per lui.

"Abbiamo fortemente voluto organizzare questo torneo - sottolinea Danilo Corallo, uno degli organizzatori - perché Gabriele se lo merita. Era un ragazzo solare e pieno di vita e la sua scomparsa, troppo prematura, ha lasciato un grande vuoto nella nostra vita. Gabriele era uno di noi e continuerà ad esserlo".

All'evento saranno presenti tutti i compagni di scuola di Gabriele Marrazza, che frequentava l'Itis Majorana di Brindisi, gli amici ma anche conoscenti e la famiglia Marrazza. Il tragico evento di un anno fa, sconvolse i compagni e la sua scuola, perché perdere la vita a 17 anni è come perdere una stella nel cielo. Insieme a Gabriele, quella maledetta sera del 17 febbraio 2011, rimasero coinvolti nell'incidente altri quattro amici, tutti occupanti della stessa auto su cui viaggiavano. Il cuore di Gabriele cessò di battere intorno le 3 della notte, appena sei ore dopo il tragico incidente.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un torneo in memoria di Gabriele

BrindisiReport è in caricamento