menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nove chili di cocaina e 90mila euro: preso anche un brindisino

Andrea Clemente, 35 anni di San Donaci, arrestato dalla Mobile di Lecce assieme ad un complice in un garage di Acquarica del Capo

ACQUARICA DEL CAPO – Un uomo di 35 anni di San Donaci, Andrea Clemente, è stato arrestato ieri domenica 1 luglio nel corso di una operazione antidroga condotta dalla Squadra Mobile di Lecce e dal commissariato di Taurisano, in cui la polizia ha sequestralo 9 chili di cocaina pura e 90mila euro in contanti. Assieme ad Andrea Clemente gli investigatori hanno arrestato anche il 28enne Pierpaolo Pizzolante, di Acquarica.

 Nel pomeriggio di sabato 30 giugno personale della Squadra Mobile salentina, nel comune di Acquarica del Capo individuava Pizzolante, già noto per i suoi precedenti di polizia per circostanze connesse agli stupefacenti, mentre a bordo di uno scooter si infilava in un garage seminterrato, dopo aver compiuto alcuni giri di ricognizione attorno ad uno stabile.  

Dopo pochi minuti, il sospettato tornava in strada e sempre a bordo dello scooter prendeva la via di Lecce. Da qui la decisione di avviare un appostamento nei pressi del garage. E nel primo pomeriggio di ieri, gli investigatori rimasti in osservazione notavano una lancia Musa con a bordo due uomini. Il conducente dell’auto attuava la stessa manovra compiuta da Pizzolante il giorno precedente: qualche giro attorno al palazzo, e poi l’ingresso nel garage.

A quel punto la polizia ha deciso di intervenire.  Una volta intimato ai presenti di non muoversi, gli agenti della Mobile e del commissariato hanno dato il via alle perquisizioni del garage e delle auto che vi si trovavano parcheggiate. I nove chili di cocaina, e le banconote, erano nascosti in due piccoli vani realizzati a bordo delle auto, comandati elettricamente.

Pizzolante e Clemente venivano perciò arrestati per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e rinchiusi nella casa circondariale di Borgo San Nicola a Lecce. Sulla vicenda e sul ruolo dei due indagati  sono in corso ulteriori indagini su  cui gli inquirenti osservano il massimo riserbo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento