Una "iniezione d'acqua" ha messo fuori uso la superstrada 613, decine di auto bloccate

BRINDISI - L’asfalto che s’impenna improvvisamente per circa un metro e mezzo dal livello del manto stradale e diventa un “trampolino” per una Citroen C3 Pluriel bianca che vola per quasi 250 metri per poi atterrare e cappottare più volte una volta toccato il suolo. L’immediata frenata dei veicoli che precedevano la vettura che provoca un tamponamento a catena in cui vengono coinvolte tre macchine. Sono quasi le 13.30 quando la statale 613 Brindisi-Lecce si trasforma in una scena da film che ricorda i terremoti generati dallo scorrimento della faglia di Sant’Andrea. Con incidenti e voragini che si aprono sull’asfalto.

La deviazione del traffico verso Lecce

BRINDISI -  L’asfalto che s’impenna improvvisamente per circa un metro e mezzo dal livello del manto stradale e diventa un “trampolino” per una Citroen C3 Pluriel bianca che vola per quasi 250 metri per poi atterrare e cappottare più volte una volta toccato il suolo. L’immediata frenata dei veicoli che precedevano la vettura che provoca un tamponamento a catena in cui vengono coinvolte tre macchine. Sono quasi le 13.30 quando la statale 613 Brindisi-Lecce si trasforma in una scena da film che ricorda i terremoti generati dallo scorrimento della faglia di Sant’Andrea. Con incidenti e voragini che si aprono sull’asfalto.

Fortunatamente alla fine non ci sono vittime, ma il rischio è stato grande. E’ proprio sotto il ponte nei pressi della frazione di Tuturano che l’asfalto s’impenna in corrispondenza della corsia di sorpasso generando una cricca che attraversa entrambe le corsie e poi tutte e due le carreggiate nei sensi di marcia Brindisi-Lecce e viceversa. A causare questo pericoloso fenomeno però, non è un terremoto ma l'effetto – come si scoprirà dopo qualche ora – di una immissione di acqua a pressione durante lavori di interramento di linee dell'alta tensione. Dalla Citroen 3 Pluriel ribaltatasi più volte su se stessa fuoriesce sulle sue stesse gambe il conducente che riporta miracolosamente ferite lievi.

Alle sue spalle un tamponamento che coinvolge tre auto: una Fiat Panda bianca, una Fiat Punto celeste ed un Suzuki Alto di colore verde. I feriti in seguito al secondo incidente sono stati trasportati nell’ospedale Perrino di Brindisi: il conducente del primo veicolo coinvolto, a parte un braccio steccato è rimasto illeso, gli altri tre hanno riportato colpi di frusta e lievi ferite. A scampare all’incidente anche il consigliere regionale del Pdl leccese Roberto Marti che intervistato nel corso del Tg di Telerama dice: “Sono ancora terrorizzato,  l’abbiamo scampata per un soffio, vista la velocità sostenuta con cui si percorre quel tratto è andata bene. L’asfalto in quel tratto della corsia di sorpasso sembrava una rampa di lancio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto immediati i soccorsi portati dagli agenti della polizia stradale – guidati dal comandante Silvano Retucci -, le ambulanze del 118, carabinieri e vigili del fuoco. Poco dopo anche la guardia di finanza a portare aiuto nella deviazione del traffico in direzione della statale 16 e bloccando gli altri punti d’accesso alla 613. Code di 5-6 chilometri data l’ora di punta. Lungo il tratto coinvolto dal cedimento anche i tecnici dell’Anas e dell’Acquedotto pugliese per verificare le condizioni della strada e risolvere il problema. Le province di Brindisi e Lecce al momento sono divise a causa della chiusura della principale arteria che collega i due capoluoghi. Non è noto quando il tratto di strada potrà riaprire e quanto tempo occorrerà per l’esecuzione dei lavori. Il traffico – come consigliano anche l’Anas e la polizia stradale – è dirottato sulla SS16, la vecchia via che passando per i comuni a sud collegava Brindisi a Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terrore in strada: moglie getta acido addosso al marito, lui è grave

  • Aggredito con l'acido dalla moglie: uomo stabile ma gravissimo

  • Uomo ustionato con l'acido: la moglie ora è accusata di tentato omicidio

  • Rapina in pieno giorno: banditi armati di taglierino assaltano banca

  • Temporale sulla città: strade allagate e case senza energia elettrica

  • Covid: nuovo picco di casi in Puglia. Nel Brindisino altri due contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento