rotate-mobile
Cronaca

Scoppio del P2T: al "Palumbo" manifestazione su quel tragico evento

Evento organizzato dall’Associazione Vite Inquinate giovedì 7 dicembre con testimoni dell'epoca

BRINDISI - L’Associazione Vite Inquinate – Comitato per la tutela del Diritto alla salute organizza a Brindisi per le ore 10 di giovedì 7 dicembre, presso l’auditorium del Liceo Linguistico “E. Palumbo” in via Achille Grandi 1,7 una manifestazione di studio e riflessione per il quarantennale dello scoppio dell’Impianto P2T del Petrolchimico di Brindisi.

Un incontro che ha tra le sue finalità non solo la rievocazione, attraverso filmati e testimonianze, del grave incidente e la commemorazione delle vittime (Carlo Greco, Giovanni Palizzotto e Giuseppe Marulli morirono e altri 57 operai furono gravemente feriti), ma anche l’analisi di quello che ha rappresentato l’impianto petrolchimico per la città di Brindisi, dal punto di vista economico, sociale ed ambientale, così come delle conseguenze della sua crisi per la città.

Introdurrà la manifestazione Vincenzo Gaudino, presidente di "Vite Inquinate". Sono previsti gli interventi di Giuseppe Antonelli, all'epoca uno dei dirigenti dello stabilimento petrolchimico; Eugenio De Simone, all'epoca impegnato nelle lotte sindacali dei lavoratori chimici. Moderatore, il medico e direttore dell'Unità di Radioterapia dell'ospedale Perrino, Maurizio Portaluri. Saranno proiettati video ed interviste e saranno presenti testimoni dell'evento. La manifestazione è aperta agli studenti delle scuole superiori e a tutti gli interessati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppio del P2T: al "Palumbo" manifestazione su quel tragico evento

BrindisiReport è in caricamento