rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Una multa "a tradimento"

BRINDISI - Riceviamo da un lettore, e pubblichiamo, la seguente lettera firmata e corredata dai necessari riscontri, riguardante una disavventura occorsa oggi alla persona in questione, causa svista di un ausiliario del traffico. Per fare valere le proprie ragioni dovrà presentare ricorso, perchè il tentativo di rintracciare a caldo l'autore del verbale non ha avuto purtroppo fortuna.

BRINDISI - Riceviamo da un lettore, e pubblichiamo, la seguente lettera firmata e corredata dai necessari riscontri, riguardante una disavventura occorsa oggi alla persona in questione, causa svista di un ausiliario del traffico. Per fare valere le proprie ragioni dovrà presentare ricorso, perchè il tentativo di rintracciare a caldo l'autore del verbale non ha avuto purtroppo fortuna.

Oggi 30 Gennaio 2013 ho parcheggiato la mia vettura in Brindisi alla via Bastioni Carlo V nei pressi della Cciaa per intendersi, alle ore 09:48, pagamento effettuato 2,00 euro, fine sosta autorizzata ore 11:48, come si può ben evince dalla scontrino rilasciato dalla macchinetta obliteratrice.

Al ritorno nel prendere l'autovettura alle ore 11:00, con immenso stupore mi accorgo che sul cruscotto della mia autovettura, mentre all'interno era ben posizionato e visibile lo scontrino della sosta autorizzata, all'esterno sul parabrezza, altrettanto ben visibile era stata posizionata una bella carta di colore rosa, verbale di accertamento.

Motivo?? sostavo senza esporre titolo di pagamento della sosta stessa, così è scritto. ( leggere il verbale). In un primo momento ho creduto ad uno scherzo di cattivo gusto, poi accertatomi che la targa dell'auto corrispondeva, mi sono messo alla spasmodica ricerca dell'operatore di codesto gentil atto ma dopo più di mezz'ora di ricerche, non solo non ho trovato l'ausiliario firmatario del verbale di accertamento ma nessun'altro ausiliario e non solo, neanche un vigile urbano per esporre le mie ragioni, nonostante abbia girato in lungo e in largo, a piedi e in auto, l'intero centro di Brindisi, ahimè?.. tutti latitanti.

Allora chiamo al numero telefonico stampato sullo scontrino e dopo diverse chiamate mi risponde una gentile signorina, che garbatamente mi indica l'Ufficio della Società che gestisce i parcheggi al centro, in via Roma. E' li che mi rivolgo, non risolvendo assolutamente il problema?.. mi viene detto di aspettare che arrivi l'accertamento a casa e poi proporre ricorso.

Conclusioni?.. mi reco a Brindisi per motivi di lavoro che risolvo in poco più di un'ora e poi girovago per la città non come turista, magari, ma come un povero inetto, nella impossibile impresa di far valere un mio sacrosanto diritto. Dimenticavo?. nel frattempo da diversi minuti oramai era passato mezzogiorno. A me un dubbio viene???

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una multa "a tradimento"

BrindisiReport è in caricamento