rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Una pistola modificata nel borsello: la Mobile perquisisce e denuncia un brindisino

BRINDISI – Un brindisino di 25 anni, Teodoro Montenegro, è stato denunciato dalla Squadra mobile di Brindisi perché trovato in possesso della riproduzione di una pistola semiautomatica modificata e priva del tappo rosso, che il sospettato portava in un borsello. L’arma era corredata di caricatore. Una successiva perquisizione domiciliare, ha portato i poliziotti a scoprire cartucce per la stessa pistola ma a salve e anche una piccola scorta di pallini da caccia. Se i pallini fossero stati inseriti nelle cartucce a salve, si sarebbe ottenuto un munizionamento tipo Flobert, cioè in grado di nuocere.

BRINDISI - Un brindisino di 25 anni, Teodoro Montenegro, è stato denunciato dalla Squadra mobile di Brindisi perché trovato in possesso della riproduzione di una pistola semiautomatica modificata e priva del tappo rosso, che il sospettato portava in un borsello. L'arma era corredata di caricatore. Una successiva perquisizione domiciliare, ha portato i poliziotti a scoprire cartucce per la stessa pistola ma a salve e anche una piccola scorta di pallini da caccia. Se i pallini fossero stati inseriti nelle cartucce a salve, si sarebbe ottenuto un munizionamento tipo Flobert, cioè in grado di nuocere.

Montenegro perciò è stato deferito al magistrato di turno ma la sezione antirapina della Squadra mobile sta ora approfondendo la posizione del giovane, per stabilire per quale ragione circolasse armato con la pistola sequestrata dalla polizia. Va tenuto presente che il servizio era inserito nelle attività di prevenzione cui la questura sta sottoponendo numerosi soggetti sospettati di attività criminose, e che già in altre occasioni hanno condotto alla scoperta di armi.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una pistola modificata nel borsello: la Mobile perquisisce e denuncia un brindisino

BrindisiReport è in caricamento