Cronaca

Finisce in carcere dopo anni di minacce all'anziano padre

Un 55enne di Erchie. Denunciato brindisino, invece, per aver utilizzato la carta Postamat smarrita da un 78enne

Un arresto e una denuncia ad opera dei carabinieri del comando provinciale di Brindisi, in due distinti episodi di reati commessi ai danni di persone anziane. Il caso più grave ad Erchie, dove i militari della stazione locale dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Brindisi, nei confronti di un 55enne del luogo, indagato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

Il provvedimento restrittivo è legato ad una attività d’indagine che ha condotto i militari ad individuare ripetute violenze verbali, ingiurie e minacce, nell’arco temporale 2015–2019, attuate dall’indagato in danno del padre 83enne. Il 55enne, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Brindisi.

I carabinieri della stazione di Cellino San Marco, invece, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 49enne di Brindisi per ricettazione. L’uomo, lo scorso 1 settembre, ha effettuato un prelievo di denaro contante presso uno sportello Postamat, utilizzando la card di un 78enne del luogo, il quale ne aveva denunciato lo smarrimento il 5 settembre 2019.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce in carcere dopo anni di minacce all'anziano padre

BrindisiReport è in caricamento