Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca Piazza Giovanni Stano

Dà in escandescenze e semina il caos: fermato con lo spray al peperoncino

Un uomo minaccia di far esplodere casa. Poi, armato di coltello e un paio di forbici, sale a bordo di un mezzo dei pompieri, ferendo uno di essi

BRINDISI – Prima ha aperto la bombola del gas, minacciando di far esplodere la casa. Poi è salito a bordo di un mezzo dei vigili del fuoco. Si sono vissuti momenti di grande concitazione stasera (lunedì 24 agosto) al rione Paradiso, dove un uomo ha dato in escandescenze e solo con il ricorso allo spray al peperoncino, che fra l’altro ha raggiunto anche i pompieri, si è riusciti a fermarlo. Inizialmente il protagonista della vicenda ha minacciato di lanciarsi dal balcone, per poi barricarsi in casa, riempiendo l’ambiente di gas. Sul posto si sono recati i poliziotti della Sezione volanti, i vigili del fuoco e il personale del 118. La palazzina è stata evacuata. 

La situazione sembrava volgere al meglio quando i figli sono riusciti a bloccare il padre, mettendo le  bombole al sicuro, fuori dall’abitazione. Ma in realtà il peggio doveva ancora arrivare, perché l’uomo, rompendo improvvisamente la fase di quiete, è fuggito da una finestra. Rincorso per breve tratto dalla polizia, poco dopo è tornato sul posto con una bici presa lì vicino. Inoltre, con un coltello, una bottiglia rotta e un paio di forbici ha minacciato chiunque gli capitasse a tiro. A quel punto è salito a bordo di un mezzo dei vigili del fuoco, mettendosi alla guida. I pompieri sono subito intervenuti per farlo scendere, ma uno di loro è stato ferito di striscio al braccio.  

Alla fine la Polizia ha dovuto spruzzare lo spray al peperoncino per stordire l’uomo e consentire ai vigili del fuoco di estrarlo dal veicolo. Poi è stato ammanettato. I pompieri si sono dovuti recare in ospedale per la ferita al braccio e l'irritazione agli occhi provocata dallo spray. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dà in escandescenze e semina il caos: fermato con lo spray al peperoncino

BrindisiReport è in caricamento