Urla, minacce e pneumatici forati: denunciati due anziani turbolenti

Due questioni di vicinato sfociano in altrettante denunce a Villa Castelli e Torre Santa Susanna. In un caso contestati i reati di molestie e minacce

In un caso sono state poste in essere vere e proprie condotte persecutorie nei confronti di una coppia di coniugi. Nell’altro, sono stati forati gli pneumatici di un’auto. Due anziani sono i protagonisti di altrettante questioni di vicinato che hanno richiesto l’intervento dei carabinieri del comando provinciale di Brindisi. 

A Villa Castelli, i militari della locale stazione hanno denunciato un 70enne del posto per i reati di molestia e disturbo delle persone e minacce continuate.  I fatti riguardano una coppia di coniugi ormai esasperati dalle continue molestie praticate nei loro confronti dall’anziano vicino di casa. 

Quest’ultimo, senza un motivo apparente, anche nel cuore della notte si affaccia alla finestra della sua abitazione e chiamando per nome e cognome la coppia che abita di fronte inizia dapprima ad ingiuriarli e successivamente a minacciarli. Tale situazione si trascina ormai da diverso tempo e dapprima la coppia al fine di evitare discussioni ha ritenuto di soprassedere ma visto che la situazione delle ingiurie e minacce prosegue ha deciso di formalizzare una denuncia. 

L’anziano ritiene in maniera fantasiosa che i vicini nel cuore della notte bussano alla sua abitazione e lo disturbino parlando ad alta voce. Purtroppo tale situazione sta pesantemente condizionando la vita della coppia che viene accusata di disturbare anche quando non è presente in casa visto che entrambi i coniugi lavorano, frattanto le frasi offensive e le minacce rivolte ai coniugi sono continuate, gli stessi evitano di uscire di casa allorquando notano che in strada vi è l’anziano per non essere oggetto pubblicamente degli insulti e delle minacce  che vanno in crescendo. 

Poiché l’anziano ha il porto d’armi in corso di validità ed è possessore di armi regolarmente denunciate, a scopo cautelativo gli sono state ritirate ed avviata la procedura per il diniego del titolo di polizia.

La seconda vicenda si è verificata invece a Torre Santa Susanna. Qui i carabinieri della locale stazione hanno denunciato a piede libero, per il reato di danneggiamento aggravato, un 89enne del posto. Dalle immagini riprese dalle telecamere è emerso che il pensionato, circa due settimane fa, mediante l’utilizzo di un punteruolo, ha forato due pneumatici dell’autovettura del denunciante. Le motivazioni alla base del gesto sono da ricercare nell’insofferenza agli asseriti rumori molesti causati dal vicino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento