Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Vandali alla "Livio Tempesta"

BRINDISI - Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'Adoc su un brutto epispdio di vandalismo che ha colpito la notte scorsa la scuola "Livio Tempesta" di Brindisi. “La giungla d’asfalto. E' questa la terminologia che ci sentiamo di utilizzare, parafrasando un celebre film degli anni ’50, per una città, Brindisi, alle prese con episodi allarmanti sia sotto l’aspetto dell’ordine pubblico che sociale. Furti, rapine, atti dolosi e vandalici non solo stanno evidenziando uno stato di malessere, che va affrontato quanto prima, ma rischiano di condizionare la vita economica e sociale della città.

BRINDISI - Riceviamo e pubblichiamo una nota dell'Adoc su un brutto epispdio di vandalismo che ha colpito la notte scorsa la scuola "Livio Tempesta" di Brindisi.

"La giungla d'asfalto. E' questa la terminologia che ci sentiamo di utilizzare, parafrasando un celebre film degli anni '50, per una città, Brindisi, alle prese con episodi allarmanti sia sotto l'aspetto dell'ordine pubblico che sociale. Furti, rapine, atti dolosi e vandalici non solo stanno evidenziando uno stato di malessere, che va affrontato quanto prima, ma rischiano di condizionare la vita economica e sociale della città.

Ritornano a comparire anche nelle vie principali del centro cittadino le vetrine blindate, gli orari di apertura dei negozi si riducono, specie nelle ore serali o comunque in quelle di minore afflusso di clientela (altro che liberalizzazioni)facendo precipitare la città indietro negli anni. Ultimo inquietante episodio quello avvenuto la scorsa notte nella scuola primaria "Livio Tempesta".

Lo scenario che si è presentato questa mattina sotto gli occhi dei genitori e dei bambini che frequentano il plesso è stato di completo abbandono e degrado dopo che ignoti hanno riversato per terra secchi di vernice, hanno imbrattato muri con frasi impronunciabili e divelto la segnaletica stradale lanciandola nel recinto della scuola. Più volte nel recente passato abbiamo avuto modo di focalizzare l'attenzione su casi del genere anche in riferimento ad episodi allarmanti che si susseguivano a ritmo sostenuto proprio nel plesso "Livio Tempesta" e nell'attigua scuola dell'infanzia "Montessori".

L'impressione che i cittadini hanno è di un territorio ormai terra di conquista di vandali e delinquenti che rimangono puntualmente impuniti lasciando ai cittadini gli oneri di tali atteggiamenti. Non è rassegnazione la nostra, anzi. L'Adoc ribadisce ancora una volta la necessità, al di là dell'azione pregevole ed apprezzabile di indagine e repressione messa in atto da parte degli organi inquirenti e delle forze di polizia, di un'azione di protesta che coinvolga di tutte le forze sane della città affinché si ponga fine ad un degrado crescente che rischia di avere effetti drammatici per l'intera collettività.

All'amministrazione comunale chiediamo che venga ripristinato il decoro e la pulizia dei luoghi onde evitare che tali atteggiamenti divengano un esempio di normalità per le centinaia di bambini frequentanti il plesso. E' necessaria, inoltre, l'organizzazione di percorsi di legalità e di educazione al senso civico nelle scuole. L'Adoc si dichiara ancora una volta disponibile a svolgere un ruolo per la crescita".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali alla "Livio Tempesta"

BrindisiReport è in caricamento